Un’autostrada che ricarica le auto elettriche? Non è un’utopia, ma il “Charge While Driving”, prototipo realizzato dal Politecnico di Torino che consente la ricarica wireless in movimento delle batterie dei veicoli elettrici. Uno dei grossi limiti legati alla scelta di un veicolo elettrico è quello della difficoltà di individuare punti di ricarica, ma la ricerca potrebbe rivoluzionare completamente questo assioma.

Grazie a Charge While le auto, infatti, potrebbero ricaricarsi mentre viaggiano su autostrade dotate di sistemi che consentono la ricarica wireless delle batterie mentre il veicolo è in movimento, eliminando di fatto la necessità di lunghe soste.

Il primo prototipo è già stato installato a Susa, e non richiede che la ricarica sia svolta con veicolo in sosta; si tratterebbe dunque di un vero e proprio dynamic Ipt, con lo scambio tra bobine nel manto e bobine nel veicolo possibile anche in movimento.

Nel circuito di Susa sono state installate 50 bobine che invieranno energia ad un ricevitore installato a bordo di un veicolo commerciale leggero. Se il sistema dovesse rivelarsi efficace potrebbe finalmente dare un’impulso decisivo per l’affermazione dei veicoli elettrici.



Nato a Catania, laureato in Scienze Politiche, provo a fare della mia grande passione, la scrittura, un lavoro. Su Motori.News mi occupo del connubio tra auto e entertainment.