I record di produzione di auto, i tempi sui circuiti, la spettacolarità nei saloni li dimenticano tutti, ma questa auto è stata il prima, parlo proprio della Mercedes-Benz S. Nel giugno del 1927, ha vinto la gara inaugurale delle vetture sportive del più famoso campo di prova del mondo.

La vettura era nelle sapienti mani di Rudolf Caracciola, “l’elefante bianco” ha fissato il tempo più veloce per tutte le classi con una velocità media di 101.1 km/h al Nürburgring.

Il suo compagno di squadra ha finito secondo – anche lui su un modello S – e la gara ha coperto sia il North Loop che il South Loops dell’anello. Ciò significa un giro completo di 29 km, in particolare più lungo della corrente Nordschelife. Impressionante.

Anche nel 1927, la squadra di corse Mercedes-Benz era ancora ossessionata – come oggi – con l’ottimizzazione. Quindi il modello S ha ottenuto un sovraccarico di potenza rispetto al suo predecessore (il modello K). Parliamo di circa 180 cavalli, grazie al rivestimento umido del cilindro e tra le altre cose, camme diverse con tempi di trasmissione più brevi ed efficienti.

Fonte | Flick
Ha anche perso un po ‘di peso, diventando circa 230kg più leggera rispetto al modello K. Il motore è stato montato più indietro per un migliore equilibrio.

Nel mese dopo la vittoria di Nürburgring, il modello S ha vinto anche il Trofeo Automobile Baden-Baden. Poi la Batschari Challenge Trophy. E poi di nuovo al Nürburgring, questa volta con un podio di 1-2-3 per tre piloti alla guida di un S modello. Dopo questa serie di vittorie continuato a vincere in altre gare di cui probabilmente non avete mai sentito parlare.