Vi siete mai chiesti il significato dei gesti fatti dai motociclisti? Per strada, molte volte, qualcuno rimane ammaliato da una miriade di segnali che si “scambiano” i cosiddetti “bikers”, chiamati più comunemente centauri. Per soddisfare questo dubbio, andiamo a scoprire il significato dei gesti che vedono protagonisti i motociclisti.

I SALUTI Se vi siete fermati al più comune “Ciao”, sbagliate già in partenza. Esistono infatti tre tipi di saluti.

– Con la mano sinistra: si tratta del primo saluto. Avviene in prossimità di incroci con le dita a V. Questo segnale è nato negli anni ’70.
– Con il piede: si usa dopo un sorpasso. Il motociclista che supera il “collega”, in segno di ringraziamento, alza la gamba destra.
– Con la testa: si usa soprattutto in città, dove né mani e né gambe possono essere usate per motivi di sicurezza. Questo saluto consiste in un cenno con il capo

SEGNALARE PERICOLO: Chi va in moto sa che la sicurezza deve essere messa al primo posto. Proprio per questo, anche per salvaguardare gli altri “bikers”, si usano dei segnali importanti utili ad evitare il peggio.

– Lampeggio con i fari: il segnale di pericolo più diffuso al mondo. Si usa in caso di incidenti su strada, asfalto pericoloso e traffico improvviso.
– Strisciare un piede a terra: questo gesto segnala che l’asfalto è scivoloso, causa presenza di sabbia, olio, ghiaia. Il motociclista in questione, per avvertire i “colleghi”, striscerà un piede a terra.
– Indicare con la mano: in caso di voragine sulle strade, il centauro allerterà gli altri motociclisti indicando con il dito la presenza di buche, tombini e altro ancora.

ACCENDERE LE LUCI: Per segnalare questa “dimenticanza” agli altri “bikers”, il motociclista avviserà l’interessato ad accendere le luci. Come? Aprendo e chiudendo la mano.

INVERSIONE CON LA MOTO: Se notate un centauro alzare l’indice verso l’alto, non pensate a male. Informa i motociclisti di fare inversione. Ma non in autostrada.

FERMARSI PER BERE QUALCOSA: Si usa in prossimità di bar o locali. Il motociclista che chiude il pugno, facendo uscire solo il pollice rivolto verso la bocca, invita gli altri a bere qualcosa.

RISERVE DI CARBURANTE: I motociclisti che hanno poca benzina nel serbatoio della propria moto, possono indicare questo “problema”, usando l’indice rivolto verso la bocca del serbatoio della due ruote. Così facendo, gli altri centauri si accorgeranno di tutto questo.

INDICARE UN PERCORSO: Il più facile dei gesti. Oltre a usare la più comune freccia, basterà indicare con il braccio destro o sinistro il segnale che porta alla località scelta.

Photo credit | Christel/pixabay



È un blogger che ama i motori. Dal 2006 ha seguito varie manifestazioni sportive, con buoni risultati. Suo padre dice sempre "se insisti e resisti, raggiungi e conquisti", dunque non vede perché debba fermarsi proprio adesso. È edonista, lo afferma da una vita,