Addio al parcometro, cambia tutto per gli automobilisti: non sarà mai più come prima

Gli automobilisti di tutto il mondo, si preparano a dire addio al parcometro, con grande gioia per alcuni.

addio al parcometro
Addio al parcometro – motori.news

Li abbiamo usati e visti per tanti anni e adesso le cose stanno per cambiare, perché a quanto pare tra poco ci potremo confrontare con dei dispositivi che in teoria dovrebbero rendere la vita meno complicata.

Purtroppo non sempre è così perché a volte l’introduzione di dispositivi altamente tecnologici può peggiorare le cose rispetto a prima. Ad ogni modo ciò che conta è che finalmente ci siamo liberati del parcometro.

Addio al parcometro, nato nel 1932

Ci sono persone che li hanno utilizzati tutti i giorni magari per motivi di lavoro e altre che invece non sanno a cosa servono, semplicemente perché questi oggetti non fanno parte della routine quotidiana, ovviamente li hanno notati in giro ma mai usati.

I parcometri o parchimetri, sono presenti in tutto il mondo dove è stato necessario installarli per forza di cose, per regolare i parcheggi a pagamento.

Il parcometro fu inventato nel 1932 da un giornalista, Carl Magee, che voleva regolamentare in modo automatizzato i parcheggi nelle aree affollate di New York negli anni 30.

Ai tempi l’idea fu assolutamente vincente, piano piano i parcometri arrivarono anche nel nostro paese, e non solo, ma si parla degli anni 70.

Da quel momento ad oggi ovviamente i dispositivi piazzati in giro per il bel Paese, sono stati migliorati, tanto che adesso si può pagare non soltanto con le monete, come un tempo, ma anche con la carta di credito rendendo tutto molto più semplice e veloce.

parcometro strisce blu
parcometro – Motori.news

Ecco come diremo addio al parcometro

Adesso però le cose stanno cambiando, grazie all’alta tecnologia sarà possibile dire addio al parcometro una volta per tutte, dando il benvenuto all’app EasyPark, con la quale sarà possibile accedere a tutte le aree di sosta con le strisce blu di 600 città italiane.

Tramite le applicazioni oggi possiamo fare di tutto, per esempio fare la spesa, la ricarica, prenotare un ristorante, richiedere il cibo ad asporto e molto altro ancora. L’innovazione adesso tocca i parcheggi pronta a cambiare la vita di milioni di utenti.

Tramite EasyPark a breve si potrà pagare la sosta, dare l’avvio o terminare, senza perdere tempo andando alla ricerca del parchimetro più vicino. Probabilmente qualcuno all’inizio avrà dei problemi, in particolare coloro che non hanno dimestichezza con la tecnologia.

Poi però tutti quanti si renderanno conto di come le cose possono essere semplificate facendo leva sulle novità tecnologiche che hanno tanti svantaggi ma certamente molti più punti di forza.