La “vecchia” Alfa Romeo Giulia GTA è stata una vettura sportiva prodotta dalla Casa del Biscione tra gli anni 1965 e 1975. Tra tutte le versioni ne sono state prodotti quasi 2.000 esemplari complessivi. Top di gamma fu la potentissima Alfa Romeo Giulia GTAm, realizzata dal reparto sportivo della Casa, l’Autodelta.

L’auto nacque nel 1969 e fece il suo debutto nelle corse nel 1970. Se l’acronimo GTA voleva dire Gran Turismo Alleggerita, è sempre stato velato da un mistero il significato della scritta GTAm. Secondo alcune fonti “Am” starebbe per “Alleggerita modificata”. Altri riferiscono che la sigla stia per “Alesaggio maggiorato”. L’esperto scrittore Luigi Fusi asserisce come la dicitura Am stia per “Accensione doppia cilindrata maggiorata”. Infine altre tesi parlano di una semplice indicazione che rimanda ad America.

Ad ogni modo l’Alfa Romeo Giulia GTAm degli anni ’70 del secolo scorso rimane ancora oggi un oggetto del desiderio per amanti del marchio e collezionisti. Le quotazioni odierne parlano di cifre superiori ai 200 mila euro per un esemplare ben custodito.

L’Alfa Romeo Giulia GTAm montava un potente motore da 2.0 litri, capace di erogare una potenza di circa 195-220 CV a 7500 giri/min (versione denominata 1.750 GTAm). Nel 1971, per contrastare le potenti BMW, l’Autodelta potenziò la vettura ribattezzandola 2000 GTAm. L’auto arrivò così a toccare i 230-240 CV con una punta massima di velocità che sfiorava i 240 km/h.

Gli esemplari totali realizzati di Giulia GTAm non sono superiori ai 50-60 complessivi. Lo scorso anno la Totem ha voluto omaggiare la sportiva del secolo scorso con una nuova edizione, a tiratura limitata, solo elettrica.

Il designer Mares Narcis George si è invece sbizzarrito dando vita a degli splendidi body kit per una cattivissima Alfa Romeo Giulia GTAm. Di seguito le immagini:

ALFA ROMEO GIULIA BODY KIT BY MARES NARCIS GEORGE

Nell’articolo abbiamo riportato le immagini che mostrano un kit degno delle migliori vetture gran turismo o DTM. L’assetto è fortemente ribassato, le carreggiare sono state allargate. L’immagine dell’auto con livrea Hoonigan, che ricorda molto le vetture che hanno fatto girare la testa a molti nei vari episodi di Gymcana, sembra quasi stata creata per la celebre gara in salita Pikes Peak. Che dire, gustatevi gli occhi con queste foto. Tanto di cappello a chi ha saputo realizzarle.