Auto ammaccata, ti basta un po’ di acqua bollente e risolvi il problema per sempre: incredibile

Auto ammaccata, è capitato a tutti almeno una volta nella vita di trovare la carrozzeria dell’auto con qualche ammaccatura, magari causata dalla distrazione o dalla maleducazione di altri automobilisti e motociclisti per strada.

Auto ammaccata e acqua bollente
Auto ammaccata e acqua bollente – Motori.News

A seguito di un incidente, non è difficile riportare ammaccature di qualunque genere, grandi o piccole. Ad ogni modo, basta veramente poco per rovinare un auto anche nuova e per rimediare una buona dose di nervosismo di prima mattina.

Ma nessun problema, recuperare il danno è abbastanza semplice e rapido, basta soltanto un bollitore di acqua calda e uno stantuffo, ed ecco  che tutto torna nuovo come prima.

Come usare l’acqua bollita sull’auto ammaccata

Per agire basta riempire un bollitore con dell’acqua, quindi farla bollire, quando raggiunge la giusta temperatura, si porta il bollitore in auto e si inizia a versare l’acqua sull’ammaccatura e quindi su tutta la zona interessata. Bisogna fare attenzione, perché  l’acqua essendo molto calda, può bruciare schizzando sulla pelle.

Quindi a questo punto, usare lo stantuffo del bagno: metterlo intorno all’ammaccatura e tirarlo verso di sé con cura, lentamente. L’operazione va ripetuta con molta calma, sia per non farsi male, che per non danneggiare maggiormente la macchina. Va ripetuta un paio di volte, facendosi piano piano strada verso la zona ammaccata.

Dopo qualche minuto, il bozzo, che sia grande o piccolo, sarà totalmente scomparso, come se non fosse mai esistito.

Auto ammaccata-Motori.news

Rapidi rimedi adatti a tutti e rimedi soltanto per professionisti

Questo è un rimedio rapido, efficace, efficiente, alla mano, alla portata di tutti, anche delle donne. Non serve applicare chissà quale forza. Bastano veramente pochi secondi e qualcosa che tutti, hanno in casa per altri scopi. In questo modo, senza spendere nemmeno un centesimo l’auto ammaccata tornerà ad essere in perfette condizioni.

Questo è un metodo fai da te, poi ovviamente ce ne sono diversi altri, alcuni adatti soltanto ai professionisti che sanno come muoversi, cosa fare cosa evitare di fare per non causare ulteriori danni. Per esempio un metodo più professionale, richiede l’uso di prodotti specifici,  che consentono di eliminare piccoli o medi danni sulla carrozzeria.

In particolare, in commercio, si trovano dei prodotti che si usano per il ritocco, che però richiedono molta attenzione e un tocco di professionalità in più. Per danni di lieve entità si usano sostanze leganti, che non tutti sanno come applicare sulle ammaccature o sui graffi. Costano un po’ e in caso di errore, si finisce per dover spendere il doppio chiedendo l’intervento di chi di dovere.