Autostrada, finalmente diventa gratuita: un regalo immenso per gli italiani

Gli automobilisti stanno per ricevere un regalo fantastico, del tutto inaspettato che ha a che fare con l’autostrada.

Autostrada gratuita
Autostrada gratuita – Motori.News

Il vantaggio è tutto a favore di chi viaggia parecchio e quindi accede spesso in autostrada. 

In alcuni casi, da adesso in poi sarà possibile accedere senza pagare il pedaggio al casello, vediamo quando e come.

Quando l’accesso in autostrada è gratuito

Il pagamento del pedaggio in autostrada è sempre stato una questione dibattuta, centrale. Se ne parla perché è uno dei pagamenti che gli automobilisti non tollerano. Si tratta di una spesa che in tanti devono affrontare giornalmente, senza un reale motivo.

Adesso a quanto pare il pagamento è stato abolito ma non per tutti gli automobilisti. A beneficiarne sarà solta una frazione ed è riferimenti soltanto ai tratti di strada non in buone condizioni. 

Il riferimento ha a che fare con la Liguria. La decisione è stata presa anche a seguito  dei tragici avvenimenti che tutti ricordiamo, che hanno a che fare con il crollo del Ponte Morandi. In quell’incidente morirono ben 43 persone.

Tralasciando quanto successo anni fa, ad incidere nella decisione sono state anche le condizioni di alcuni tratti di strada che hanno riacceso, inevitabilmente, la polemica. Ecco perché, con decorrenza dal 20 agosto scorso, è stato stabilito che gli automobilisti transitando da quei tratti di autostrada ligure non avrebbero dovuto pagare il pedaggio.

Autostrada – Motori.news

Quali sono i tratti di autostrada gratuiti a partire da adesso

Ovviamente non si parla di autostrade intere ma di tratti, come quello dell’autostrada Genova-aeroporto, poi quello Genova ovest-Bolzaneto; Prà-Aeroporto; Prà-Pegli; Pegli-Aeroporto. In queste settimane è stata inserita tra le  autostrade gratuite anche il tratto della tanto discussa Salerno-Reggio Calabria, e della E45.

Per quanto riguarda i sistemi autostradali chiusi, si paga il pedaggio in base ai chilometri percorsi. Invece per quanto riguarda i tratti aperti, si paga una tariffa forfettaria.

Essendo che i varchi autostradali non sono posti ad ogni vincolo, l’utente può procedere in autostrada senza pagare anche nei seguenti tratti; tangenziale di Milano A50, A51, 52, Autostrada dei Laghi; Tangenziale di Torino; Tangenziale di Napoli in particolare il tratto dell’A3, Napoli, Pompei, Salerno. Ci sono caselli presenti nei vari svincoli per cui la tariffa fissa si paga a prescindere. Seguono l’A12 tratto Roma-Civitavecchia; poi l’A32 e l’A33 tratti Asti-Alba e Cherasco-Bra. La notizia non può che rendere felici tutti quegli automobilisti che giornalmente per questione di lavoro sono costretti a pagare il pedaggio con abbinamento o senza abbonamento, pur non usufruendo di servizi o di autostrade curate.