Biglietti autobus, altro che €2: il prezzo sale ancora | Che stangata

Oggi molte persone si spostano sui mezzi pubblici ovvero sugli autobus, sulla metro,  piuttosto che utilizzare la propria automobile, soprattutto considerato il fatto che il prezzo del carburante ha raggiunto dei livelli veramente esagerati.

Biglietto autobus
Biglietto autobus -Motori.news

Eppure adesso anche viaggiare sui mezzi pubblici potrebbe diventare eccessivamente costoso e non propriamente conveniente per tutti gli automobilisti.

Secondo Codacons a seguito dei rialzi del nuovo anno, le famiglie italiane dovranno spendere €2435 in più.

Assoutenti pubblica i dati, tutti preoccupanti

Ad aumentare di 20 o €0,50 non è soltanto la spesa, ma anche i biglietti dei mezzi pubblici. Assoutenti ha tracciato la mappa dei rincari e ha considerato il fatto che la mobilità ha subito degli aumenti interessanti a partire dal carburante, proseguendo per i pedaggi autostradali, per i biglietti bus e metro.

Ad aumentare il costo del biglietto dei mezzi pubblici sarà prima di tutti Milano. Gli aumenti scatteranno a partire dal 9 gennaio, quindi il costo di una corsa sola arriverà a €2,20, il rincaro sarà di €0,20. 

A Parma invece l’aumento sarà di €0,10, il biglietto costerà da 1,50 di prima a 1,60 euro. Mentre a Ferrara una corsa prima costava €1,30, adesso andrà a costare €1,50. A Napoli invece l’aumento del costo del biglietto è già arrivato da qualche mese ed è passato da €1 a €1,20.

Studenti su autobus
autobus – Motori.news

Ecco quanto costerà spostarsi sui mezzi pubblici e a quanto ammonterà il pedaggio nelle autostrade

I prossimi aumenti arriveranno a Foggia dove il biglietto costerà €1 a partire da marzo, poi a Roma si passerà da €1,50 a €2 con un incremento del 33% sul prezzo. Si passa ai pedaggi sulle arterie delle autostrade per l’Italia che sono aumentati del 2% a partire dall’1 Gennaio 2023.

Ma non finisce qui perché dal primo di luglio ci saranno degli altri rincari che ammonteranno a 1,34%. Così in particolare per andare da Roma Sud a Milano il prezzo del pedaggio andrà da 46,50 euro a 47,30, poi a luglio arriverà a 48,15 euro quindi aumenterà di €1,50.

Coloro che invece si sposteranno da Napoli fino a Milano, se l’anno scorso spendevano €58,60, adesso ne spenderanno 59,70 mentre da luglio pagheranno €60,50. Per spostarsi da Bologna a Taranto da €55,10 si pagherà €56,10, mentre da luglio se ne pagheranno 56,90.

Il 2023 quindi sarà l’anno dei rincari a 360° perché tutti i settori saranno interessati da modifiche consistenti. Coloro che fino ad oggi hanno fatto la spesa con molta difficoltà, probabilmente dovranno affrontare delle problematiche ben più pericolose nel corso delle prossime settimane.

Molte famiglie non riusciranno più ad arrivare alla fine del mese, per questo si spera che il governo Meloni prenda delle decisioni e provi ad aiutare chi è in difficoltà.