Binotto: “Peccato aver perso per un battito di ciglia”

Mattia Binotto è discretamente soddisfatto del risultato in Arabia Saudita. Un doppio podio con Leclerc e Sainz ma con il dispiacere di aver perso la gara nel finale.

Mattia Binotto Ferrari
Mattia Binotto- Motori.News

Il team principal della Ferrari Mattia Binotto è discretamente soddisfatto dopo il Gran Premio dell’Arabia Saudita. Un altro doppio podio, con Charles Leclerc secondo e Carlos Sainz terzo, ma il monegasco ha mantenuto la leadership della gara fino agli ultimi quattro giri, quando poi Max Verstappen lo ha sorpassato.

La SF-75, però si dimostra sicuramente un veicolo molto performante, anche in un tracciato in cui si predilige la velocità di punta, in cui si è secondi alla Red Bull. Attualmente la scuderia ha il primo posto nei costruttori ed entrambi piloti nelle prime due piazze nel campionato piloti.

Binotto, le dichiarazioni a Sky

Ai microfoni di Sky, il team principal della Rossa ha commentato una gara piuttosto positiva:

“Un altro doppio podio, è sicuramente un buon risultato, ma la vittoria ci è scippata per degli episodi. Peccato per l’unsafe relase perchè Max ha ostacolato Carlos e, se non avesse rallentato, ci sarebbe stato un grave incidente. Per quanto riguarda Sainz, non capisco perché la direzione gara non è intervenuta prima nell’ episodio con Perez. Poteva puntare Verstappen”.

Un risultato che garantisce un cospicuo bottino di punti:

“I due ragazzi sono stati bravissimi. Peccato non aver vinto, ma dobbiamo anche considerare che abbiamo ottenuto 78 punti su 88 disponibili nei costruttori. Ci sarà una bella sfida con Red Bull perché va molto forte”.

Leclerc e Sainz
Doppio podio in due gare per Leclerc e Sainz- Motori.News

In conclusione, Binotto ha spiegato che queste prime gare sono degli ulteriori test, visto che i valori in campo sono ancora poco delineati:

“In questa situazione è importante massimizzare i risultati e lottare per il podio. Serviranno, però altre 4 gare per avere dei valori in campo e valutare gli sviluppi che faranno da regina questa stagione Adesso andremo a Melbourne, una pista completamente diversa dalle prime due in calendario, e poi ad Imola, un tracciato con curve lente dove cercheremo di sfruttare al meglio la nostra vettura”.