BMW con la nuova catena di casa, dotata di rivestimento al carbonio tetraetrico sui rulli, promette di non dover eseguire più periodicamente lubrificazione e tensionamento della catena. Un’intuizione davvero efficace che minimizza la manutenzione e strizza l’occhio all’ambiente.

Sfogliando il catalogo degli accessori della nuova BMW S1000RR ci eravamo già accorti di questo “strano” accessorio e ci chiedevamo cosa fosse. Ora abbiamo la risposta.

Il particolare della nuova catena

BMW Motorrad da sempre ha fatto della trasmissione a cardano un elemento distintivo della sua produzione. I pregi e i difetti del cardano sono noti a tutti ed è innegabile che l’assenza di manutenzione, specialmente su moto turistiche, sia impareggiabile. Fango, acqua, neve e sporcizia non diventeranno più un incubo da dover sistemare dopo lunghi viaggi.

Allora in BMW Motorrad hanno deciso di sviluppare una catena che porti a zero gli interventi di manutenzione periodici come la regolazione della tensione e la lubrificazione.

L’utilizzo di una tecnica mutata dall’industria di precisione ha permesso di effettuare un trattamento ai rulli più duro del classico DLC. Questa tecnica è stata permessa dall’utilizzo di un materiale innovativo. Si chiama carbonio amorfo tetraedrico, noto comunqmente come diamante industriale. Il rivestimento non svanisce nel tempo risultando quindi efficacie nel tempo.

Sezione ingrandita dei vari elementi della nuova catena di BMW Motorrad

Questo riesce a donare ai rulli un coefficiente di attrito ridottissimo unito ad una superfice che non si usura. A ciò i aggiunge la lubrificazione permanente dei rulli, che rende la catena “eterna”. Il minor utilizzo di lubrificanti si rivela anche un elemento di “pregio” verso l’ambiente.

Per il momento la nuova catena in passo 525 è disponibile oltre che per la già citata BMW S1000RR solo per la S1000XR. Più avanti questa tecnologia sarà disponibile anche per altri modelli a due ruote della Casa motociclistica bavarese. Continuate a seguirci.