La nuova generazione di X4 viene presentata a Ginevra 2018 a soli 4 anni di distanza dal lancio della serie precedente, obbligata dal rinnovo recente della X3

La X4, SUV/coupé della Casa bavarese, è più grande e più spaziosa della generazione precedente: 8 cm in più di lunghezza, 5 cm in più di passo e un bagagliaio ampio (525 litri che diventano 1.430 quando si abbattono i sedili posteriori). La nuova X4 debutta ad appena quattro anni di distanza dalla precedente, un tempo di vita davvero breve per un’automobile, ma obbligatorio per il legame di parentela con l’X3 che proprio recentemente è stat rinnovata. La precedente versione ha venduto oltre 200.000 unità, e anche se non cambia molto, mantenendo lo stesso pianale e stessi motori della X3, ha una linea più aggressiva con un’inclinazione che scende verso la coda in modo molto elegante.

photo credit: gims.swiss

La parte posteriore è la vera novità di questa SAC (Sport Activity Coupè), con un disegno inedito che racchiude dei fari a sviluppo orizzontale, con effetto tridimensionale come fosse un’unica linea a LED. La targa spostata dal portellone al paraurti riesce a dare una linea più pulita e molto sportiva al posteriore che è davvero imponente. All’interno rimane la classica impostazione BMW che ormai contraddistingue tutti i modelli, l’unica novità è questa sorta di computer di bordo digitale con contachilometri integrato che vuole mantenere un aspetto tradizionale. L’infotainment ConnectedDrive è ad altissimi livelli di tecnologia e si può usare sia touch che con il rotore presente sul tunnel centrale. Ovviamente interni curati e con materiali di prima scelta per l’intero abitacolo, rendono la sensazione di guida davvero confortevole facendo sentire gli occupanti coccolati.
photo credit : gims.swiss

La gamma propulsori propone oltre ai noti benzina 2.0 184 CV e 3.0 252 CV, i diesel 2.0 190 CV e 231 CV 3.0 265 CV, e debuttano inoltre due versioni M Performance: la M40i da 360 CV e la M40d da 326 CV.