Importanti novità per chi deve pagare il bollo auto. La notizia riguarda una regione italiana che, a differenza delle altre, ha introdotto un nuovo metodo, se così possiamo definirlo, di pagamento.

Anzitutto ricordiamo che il bollo auto (in precedenza chiamata anche tassa di circolazione) è un tributo locale, che grava sugli autoveicoli e motoveicoli immatricolati in Italia, il cui versamento è a favore delle Regioni d’Italia di residenza.

Proprio su questo tributo, il Veneto, pochi giorni fa, ha annunciato che il pagamento del bollo auto potrà avvenire grazie all’aiuto di un codice univoco. Gli automobilisti non dovranno fare altro che collegarsi su http://infobollo.regione.veneto.it/tributi/tassaAuto/sta/stasiba/home.do, cliccare sulla stringa “calcola la tassa” ed attendere il codice alfa-numerico che individua l’ente pubblico o un ufficio dello stesso, utile ad ottemperare al pagamento del bollo auto.

Con questo codice, così, il possessore di un veicolo potrà andare in qualsiasi agenzia pratiche auto, nelle tabaccherie, banche che, ovviamente, supportano questo servizio. Il pagamento, ricordiamo, avviene attraverso carta di credito o conto corrente. L’introduzione di questa nuova procedura era stata annunciata dal il vicepresidente della Regione Veneto, Gianluca Forcolin che, nel mese di marzo, aveva incontrato i rappresentanti regionali della Federazione Italiana Tabaccai per attivare al più presto questo nuovo servizio che facilità la vita ai possessori di mezzi.

Per ulteriori informazioni o semplici chiarimenti, la Regione Veneto ha messo a disposizione il numero 840848484 (gli orari sono visibili sul portale della regione). Per chi lo desidera, comunque, è attivo anche la seguente mail [email protected] per tutte le segnalazioni del caso.