Bollo, scatta l’esenzione: non sei più costretto a pagarlo | Che regalo incredibile

L’imposta sul bollo è qualcosa che ogni proprietario di un mezzo motorizzato è tenuto a pagare con cadenza annuale. Non ci si può, quindi, sottrare da questo pagamento per poter circolare in strada. A prescindere, poi, dall’utilizzo o meno del mezzo, la tassa andrà sempre versata. Ma quali categorie di veicoli e persone saranno esentate il prossimo anno dal pagamento del bollo? Ecco tutto quello che c’è da sapere su questo argomento.

Bollo, scatta l'esenzione
Bollo, scatta l’esenzione-Motori.news

Il pagamento del bollo è una delle mosse che crea maggiore fastidio ai possessori di mezzi motorizzati. Questa tassa di proprietà è spesso giudicata essere troppo cara. Nonostante ciò, tutti quanti sono tenuti a versarla ogni anno. Per essere in regola, quindi, non ci si può esentare mai dal pagamento. Tutto ciò, ovviamente, se non rientri in alcune categorie speciali, le quali possono beneficiare di una totale esenzione sul pagamento della tassa.

Tutti i veicoli iscritti al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) devono essere in regola con questo pagamento di carattere regionale. Non ci riferiamo, quindi, solo alle auto, ma anche a tutti i motocicli regolarmente registrati. Il bollo moto è notevolmente meno caro rispetto a quello relativo ai veicoli motorizzati a quattro ruote.

Se la potenza della moto non dovesse superare gli 11 kW o i 15 CV, allora il bollo moto avrà un costo fisso. Esso sarà stabilito da questo semplice tariffario sulle imposte:

  • 26,00 euro per i motocicli Euro 0;
  • 23,00 euro per i motocicli Euro 1;
  • 21,00 euro per i motocicli Euro 2;
  • 19,11 euro per tutte le altre moto.

Per le moto con potenza superiore a quel limite, invece, ci sarà da aggiungere una somma extra per ogni kW in più. I ciclomotori fino a 50 cc, inoltre, sono esentati da questa tassa. Su tali mezzi sarà necessario pagare solo una tassa di circolazione – che varia da regione a regione – solo in caso di utilizzo del mezzo.

Ma quali altre categorie di moto e di persone sono esentate dal pagamento del bollo moto? Ecco cosa c’è da sapere su questo argomento.

Chi può permettersi di non pagare il bollo moto? Ecco tutto quello che devi sapere in merito

Come accade per il bollo auto, anche nel caso dei motocicli ci sono tutta una serie di categorie, del tutto o in parte, esentate dal pagamento di questa imposta a carattere regionale. Chi è che può permettersi “il lusso” di non versare questa somma con cadenza annuale? Ecco tutto ciò che c’è da sapere.

Bollo moto esenzione
Bollo moto: ecco tutte le categorie esentate dal pagamento di questa tassa – Motori.News

Come succede per le auto, saranno esentati dal pagamento del bollo moto tutte le persone affette da disabilità o chiunque sia a suo carico. Questo è quello che dispone in materia la legge 104. Inoltre, se la tua moto ha valore storico, se abbia, cioè, superato i 30 anni di vita, allora potrai essere esentato dal pagamento dell’imposta.

Nel caso in cui, invece, il mezzo motorizzato a due ruote abbia un’età compresa fra i 20 e i 29 anni, allora l’imposta sul bollo sarà ridotta del 50%. In poche parole, più la tua moto è da tanti anni in circolazione e minore (o nulla) sarà la somma da versare.

Anche le moto in carico alle forze dell’ordine o ad altre categorie, come, per esempio, la protezione civile, saranno esentati dal pagamento del bollo. Come ovvio che sia, nessuno potrà utilizzare tale moto a scopo privato. In tal caso, le multe saranno molto severe.

Bollo
Bollo – Motori.News

Chiudiamo con una informazione tecnica. Tutte le persone che non possono beneficiare dell’esenzione, dovranno versare l’imposta sul bollo moto entro e non oltre l’ultimo giorno utile del mese successivo a quello della scadenza.