Carburante, al distributore vacci la mattina presto: non sai quanti soldi risparmi

Il carburante nel corso di questi ultimi mesi, ha subito importanti variazioni di prezzo che hanno portato i costi alle stelle.

Carburante risparmio
Carburante risparmio – Motorinews.it

Fare carburante in questo momento è una delle cose che fa più paura alle famiglie italiane, perché i costi sono veramente esagerati.

Tutto questo ha costretto la gente a farsi furba e ad adottare dei trucchetti pur di risparmiare qualcosa.

Carburante, aumento dei costi e situazione in Europa

Dallo scoppio della guerra in Ucraina, la situazione del carburante in Europa è peggiorata sempre di più, di giorno in giorno. Per cui viaggiare, per lavoro o per divertimento, è diventato impossibile oltre che stressante. Si cercano tutti i rimedi possibili da adottare per risparmiare qualche euro.

Diesel e benzina sono in vendita a due euro al litro, nonostante i tagli sulle accise imposti dal Governo. Successivamente potrebbero addirittura aumentare, qualora la guerra dovesse proseguire. Lo Stato ha quindi introdotto dei bonus, che permettono di risparmiare qualcosa, anche se non tantissimo.

Carburante-Motori.news

Se insieme ai bonus, si adottano piccoli accorgimenti, la differenza si sente e si vede. Prima di fare carburante si deve sempre fare un giro dei vari distributori per vedere il prezzo a cui vendono benzina, gpl o diesel e scegliere il più conveniente in base al servizio che si richiede. Bisogna sapere che il costo varia non soltanto in base al distributore, ma anche in base alla zona in cui è situato.

Al momento, la benzina al self service costa 1.98 al litro, il diesel service 1.93, la benzina al Servito 2.12, il diesel servito 2.12, il GPL varia da 0.82 a 0.84 e il metano da 2.05 a 2.34. A proposito di questo, ci sono alcuni trucchetti che consentono di risparmiare un pochino al rifornimento.

Consigli per fare rifornimento e risparmiare

In primis, è consigliato fare rifornimento la mattina presto, perché la temperatura dell’ambiente e quella del suolo sono più basse rispetto alla tarda mattinata o al pomeriggio e il carburante è meno denso. A parità di prezzo e di volume si ottiene molto più carburante. Poi è consigliato non usare la pistola della pompa alla massima potenza, il carburante se viene erogato lentamente crea meno vapore, quindi entra subito in forma liquida all’interno del serbatoio.

Non è conveniente fare rifornimento quando il serbatoio dell’auto è in riserva, non va mai fatto scendere sotto la metà perché il rischio è che la benzina o il diesel evapori più in fretta. Per concludere è meglio evitare di fare riferimento quando il camion, sta riempiendo le cisterne dell’area di servizio. In quel momento il carburante viene rimescolato e quindi vengono a galla i sedimenti di benzina, che possono causare ostruzioni e danneggiare il serbatoio o addirittura l’auto.