Doveva essere inaugurato lo scorso 20 gennaio in occasione del compleanno del Sic, e così è stato. E’ bellissima la nuova Casa Marco Simoncelli, ossia il nuovo centro socio-assistenziale per persone disabili. La struttura è situata a Sant’Andrea in Besanigo su una piccola collina con vista mare, distante 2 km da Coriano e 4 km da Riccione. Adesso il centro è pronto per essere aperto al pubblico. A renderlo noto è stato proprio il padre del Sic, Paolo Simoncelli, il quale insieme al supporto della moglie Rossella e dell’ex fidanzata di Marco, Kate Fretti, è riuscito a far diventare realtà quest’altro bellissimo progetto. Questa è la prova che Paolo non si è mai arreso e ha continuato a lottare e a farsi forza dopo la tragica morte del figlio scomparso in un fatale incidente il 23 ottobre 2011 durante la gara del Gran Premio della Malesia, sul circuito di Sepang.

Casa Marco Simoncelli, quando apre il centro per disabili

Casa Marco Simoncelli – Centro per Disabili

La nuova struttura si svilupperà su tre piani e offrirà a tutti coloro che ne beneficeranno tante bellissime ed interessanti alternative. Saranno previsti, inoltre, diversi spazi creativi, impianti sportivi, una piscina (caratterizzata da due vasche) per eseguire riabilitazione, una palestra ed persino un parco giochi attrezzato. L’edificio misura 1,700 metri quadrati ed è disposto su un’area che ne misura più di 10 mila. Le persone che utilizzeranno i servizi all’interno del centro, verranno seguiti da un personale qualificato. La fondazione Marco Simoncelli, che da sempre si occupa di tali progetti, passerà la gestione della struttura alla Comunità di Montetauro di Coriano, a cui il Sic era molto affezionato. Sarà un centro diurno rivolto a tutti i soggetti con grave disabilità, che è diventato realtà grazie al progetto ‘Dopo di Noi’. La struttura è in stretto contatto con i distretti Sociosanitari sia di Rimini che di Riccione. Queste a seguire sono le dichiarazioni rilasciate da Paolo Simoncelli, papà del Sic, durante l’inaugurazione del centro. Ecco quanto riportato da ‘fanpage.it’:

Tra circa un mese inizierà a ospitare i primi ragazzi. Proprio in questi giorni stiamo ultimando i contratti per l’arredamento e le rifiniture e nelle prossime settimane arriveranno i mobili”.

In merito al prossimo Gran Premio d’Italia, 13 esima tappa del Motomondiale 2019, che si disputerà dal 13 al 15 settembre proprio al World Circuit Marco Simoncelli di Misano e della Riviera di Rimini, il papà dell’ex pilota ha così commentato:

Sarà una gara difficilissima. E’ la gara di casa e di solito c’è grande pressione. La Moto3 è ormai diventato un campionato imprevedibile, una vera e propria roulette. Niccolò Antonelli (quarto nella classifica iridata, ndr) e Tatsuki Suzuki sono entrambi giovani, ma potrebbero riservarci delle emozioni”.