ricciardo-sainz-alonso-f1

Archiviato l’addio di Sebastian Vettel alla Ferrari a fine 2020, notizia giunta ieri mattina in un comunicato ufficiale, adesso si dovrà capire su quale sostituto punterà la scuderia di Maranello. Dopo tale conferma il mercato piloti si è completamente stravolto. In vista della prossima stagione 2021 di Formula 1 sarà disponibile uno dei sedili più ambiziosi e che rappresenta il sogno di ogni pilota del Circus. Sul taccuino dei vertici del Cavallino Rampante ci sarebbero già diversi nomi, andiamo a scoprirli.

Per il dopo Vettel, il sogno si chiama Hamilton?

Tra i nomi più caldi, dopo il divorzio tra Vettel e la Ferrari, resta sempre quello del campione del mondo in carica Lewis Hamilton. Il britannico è corteggiato dalla rossa di Maranello già da qualche mese e, dopo la conferma dell’addio del tedesco, il possibile approdo del pilota Mercedes si alimenta sempre di più. Qualora questa indiscrezione si dovrebbe concretizzare sarebbe davvero un sogno per la scuderia modenese e soprattutto per i milioni di tifosi sparsi in tutto il mondo.

Malgrado ciò sappiamo benissimo quanto tale trattativa risulti molto difficile, soprattutto dopo che Lewis Hamilton ha più volte ribadito di volersi legare a vita alla Freccia d’Argento. Si spera, ovviamente, che il britannico possa cambiare idea e salire a bordo della Ferrari.

Daniel Ricciardo o Carlos Sainz? Il secondo risulta in pole

Quello di Ricciardo si tratta sicuramente di un piacevole approdo in Ferrari. L’australiano, infatti, era giunto nel mirino del team modenese anche all’epoca per sostituire il partente Kimi Raikkonen (sostituito poi dal talento Charles Leclerc). Certamente l’esperienza dell’attuale pilota Renault farebbe molto comodo al Cavallino Rampante e un vincente come lui meriterebbe sicuramente un posto tra i top team di F1.

Ciò che non convince per una possibile trattativa, sono i risultati non proprio positivi che Daniel Ricciardo ha ottenuto nel team con sede a Enstone. La scorsa stagione con il passaggio nella scuderia Renault, ci si aspettava che l’australiano riuscisse a portare la casa francese ad alti livelli come un tempo. Invece c’è stata solo tanta delusione e un rapporto tra le parti ormai fallimentare.  

Ora come ora in pole position c’è lo spagnolo Carlos Sainz. Il pilota della McLaren, lo scorso anno, è riuscito a condurre la monoposto di Woking sul podio, al GP del Brasile, e un ottimo sesto posto nella classifica generale piloti. I suoi 25 anni non spaventano i vertici Ferrari, in quanto malgrado non avesse ancora vinto un titolo vanta comunque di un’importante esperienza. E’ un pilota molto intelligente, che lavora sodo e soprattutto sa mettersi a disposizione della squadra.

E se il sostituto di Vettel fosse un ex Ferrari?

Per il dopo Vettel non bisogna certo escludere dei possibili ritorni di fiamma. Tra questi potrebbe esserci quello di Kimi Raikkonen o persino quello di Fernando Alonso. Il finlandese vanta di una grande esperienza e con la rossa ha fatto molto bene. Dunque potrebbe essere perfetto nell’aiutare Leclerc a condurre la Ferrari ai vertici.  

Il ritorno dello spagnolo, invece, sarebbe una grande notizia. Per adesso, è sicuramente uno dei candidati più forti al di fuori del Circus. Il suo addio alla rossa di Maranello, però, non fu dei migliori con il team principal Mattia Binotto. Dunque per evitare ulteriori tensioni, l’asturiano potrebbe essere l’ultima scelta.