Ci provano tutti a farla franca con questo trucchetto, ma se ti fermano rischi grosso | E’ reato

L’Italia è il Paese dove, anche quando una cosa non si può fare, tutto diventa possibile. Anche usando metodi illegali, o un trucchetto che porta a conseguenze molto gravi

trucchetto rischioso
trucchetto rischioso – Motori.News

Certo che se dessero un premio alla creatività, noi italiani probabilmente lo vinceremmo ogni anno. Purtroppo, riusciamo ad essere creativi in tanti campi, che fanno si che il nostro Paese, per quanto riguarda l’arte, la moda, il cibo, il vino, sia ai primi posti del mondo.

Perchè l’Italia è conosciuta in tutto il Mondo

Ma purtroppo siamo anche conosciuti e famosi per altre situazioni che, anche se coinvolgono una minima parte della popolazione, infangano tutto il resto del Paese. Stiamo parlando della Mafia ovviamente. Poi, tolte le grosse strutture malavitose, c’è l’italiano medio che, alcune volte, cerca sempre di percorrere la strada più corta o più conveniente, a seconda del proprio interesse.

Per quanto riguarda il mondo della strada e delle automobili e moto, abbiamo tanti esempi, di come taluni personaggi cerchino di fare i furbi usando trucchetti vari. E’ passato alla storia, e ha fatto il giro del mondo, l’inventiva genialità dei napoletani, quando, dopo che lo Stato aveva reso obbligatorio mettere le cinture di sicurezza in auto, fecero stampare delle magliette con una striscia diagonale che andava dal collo al sotto pancia, in modo da simulare, da lontano, una cintura, ed evitare eventuali controlli.

Di storie come questa ce ne sarebbero tante da raccontare. Ci sono persone che comprano la patente di guida, invece che fare la trafila come tutte quelle oneste. Ci sono persone che guidano anche senza la patente. Ci sono persone che si fanno fare falsi attestati di invalidità per parcheggiare nei posti riservati ed entrare nelle ZTL.

Cosa ci fanno se occultiamo la targa

Polizotto con Autovelox mobile
Polizotto con Autovelox mobile – motori.news

E poi, e veniamo all’argomento di oggi, ci sono quei furbetti che, non avendo nessuna intenzione di rispettare il Codice della Strada, coprono o totalmente o in parte la targa della macchina o della moto. Così, per esempio, se si passa un autovelox ad una velocità maggiore rispetto quella consentita, la macchina fa la fotografia ma non riesce a leggere la targa, e quindi non scatta nessuna sanzione.

E questa cosa naturalmente vale anche nel caso del passaggio semaforico, dove è presente un T-Red. Se passiamo al semaforo quando non è consentito farlo, ma abbiamo la targa coperta o occultata, non è possibile farci una multa.

Una cosa da dire subito, immediatamente, è che compiere un atto del genere è totalmente e assolutamente illegale. Addirittura per chi compie un gesto del genere, e viene scoperto, scatta il Codice Penale. Dove, nell’articolo 490, recita che tale truffa è equiparabile al falso in atto pubblico.

Questo comporta, oltre che l’elevazione di una multa, il sequestro del mezzo con la targa occultata, e la sospensione della patente.