La novità che potrebbe suscitare di nuovi emozioni durante le gare di Formula 1 potrebbe essere il ritorno dei rifornimenti durante i pit-stop. Ad introdurre questa “folle” idea è stato Romain Grosjean, pilota della Haas nel Circus. Il francese sarebbe più che convinto che con questa reintroduzione i gran premi tornerebbero ad essere più vivaci e molti tifosi sarebbero anche d’accordo con lui.

F1: ritorno al rifornimento carburante, favorevoli e contrari

Malgrado si tratta solamente di un indiscrezione e dunque potrebbe non concretizzarsi, dato che molte scuderie sono apparse un po’ perplesse, viceversa Mario Isola, responsabile del fornitore unico delle mescole Pirelli, si sarebbe dichiarato favorevole a tale idea. Queste le sue dichiarazioni riportate da ‘tuttomotoriweb.com’:

“Tutto ruota attorno al peso della vettura. Considerato che non si può risparmiare in materiali per la sicurezza, così facendo i piloti non sarebbero più costretti a partire con 110 kg di benzina a bordo e anche le gomme soffrirebbero di meno”.

Cosa ne pensano Horner e Wolff

IL PENSIERO DI HORNER – Del tutto contrario sarebbe Christian Horner, boss Red Bull, il quale sostiene che si tratta di un’azione che si deve prendere bene in considerazione perché non gioverebbe allo spettacolo. Il team principal britannico, inoltre, ricorda come le gare che prima prevedevano il rifornimento di benzina fossero molto noiose e che la strategia era incentrata sulla quantità immessa nei serbatoi.

COSA NE PENSA WOLFF – D’altro canto Toto Wolff, boss della Mercedes, non si è detto proprio contrario all’idea, anzi pare abbia rimasto uno spiraglio vivo. Queste le dichiarazioni del team principal austriaco:

“Il reintegro del pit stop completo renderebbe i gran premi ancora più prevedibili poiché le strategie sarebbero uguali per tutti. Senza dimenticare il fattore costi che di certo sarebbero maggiori o addirittura molto più alti. In ogni caso qua non abbiamo vacche sacre e tutto può essere analizzato e discusso nell’ottica di decidere per il meglio dello sport“.

Wolff ha poi aggiunto nell’intervista che il rifornimento carburante porterebbe a divertimento e insicurezza. Per giunta, renderebbe le vetture più leggere ad inizio gara e così i piloti possono spingere più forte. Il boss della Mercedes ha poi concluso il suo pensiero dicendo che è importante esaminare il tutto con molta attenzione, così da impugnare le migliori soluzioni.

F1: a quando l’eventuale ritorno ai rifornimenti benzina?

A quanto pare l’idea di reintrodurre il pit-stop anche per sosta carburante sarebbe sorta a causa del basso e noioso spettacolo. Questi sono i principali aspetti da migliorare in F1. Dopo la stagione 2021 potrebbe dunque concretizzarsi o meno questa clamorosa scelta, proprio nell’anno in cui dovrebbe esserci la “rivoluzione”. Per il momento non ci resta che attendere le decisioni dei vertici del Circus e voi siete d’accordo su questa possibile scelta?