Codice della strada, attenti ai vostri figli: nuova regola per neopatentati | Multe fino a 3200 €

È al vaglio del Senato un emendamento per cambiare una regola sui neopatentati alla guida. Di che cosa si tratta? In caso di approvazione, il rischio di incorrere in multe salatissime è molto elevato! Vediamo che cosa potrebbe succedere!

Nuova regola neopatentati
Nuova regola neopatentati – Motori.News

Prendere la patente a 18 anni o negli anni immediatamente successivi è un obiettivo che si pone la maggior parte dei ragazzi. Un traguardo che sta a significare maggiore libertà di movimento e l’ingresso nel ‘mondo degli adulti’. Ma per guidare una macchina occorre conoscenza del mondo stradale e dei rischi che si corrono al volante.

Purtroppo, infatti, si registrano ogni anno migliaia di incidenti stradali molto gravi, alcuni dei quali fatali per diverse giovani vite! Ma quale emendamento è al vaglio del Senato? Ecco che cosa potrebbe succedere ai neopatentati!

Per limitare il rischio di incidenti – specie per tutti quei ragazzi che hanno preso da poco la patente – il Senato potrebbe approvare una nuova regola che limiterebbe l’uso della macchina in un particolare caso. L’emendamento proposto ha l’obiettivo di far diminuire i tanti incidenti stradali che si registrano nelle ore notturne su tutte le strade italiane. In cosa consiste tale proposta di legge? Che cosa potrebbe succedere in futuro?

Codice della strada: ecco la possibile nuova limitazione per i neopatentati!

L’emendamento che sta provando a passare in Senato è stato presentato da Giulia Barillaro, la mamma di Edoardo – un ragazzo di 17 anni morto a bordo di una vettura in un incidente stradale a Roma lo scorso gennaio. La donna ha esposto la storia al Senato insieme al direttore delle Risorse umane della Luiss Francesco Maria Spanò e al senatore Ernesto Magorno. Che cosa si chiede con questa proposta di legge?

Neopatentati cambiamento
Ecco la possibile limitazione per i neopatentati: che cosa è stato proposto in Senato? – Motori.News

In pratica, si chiede di vietare rigorosamente ai neopatentati o a chi ha meno di 21 anni di guidare la macchina con oltre un passeggero a bordo nelle ore notturne. L’orario andrebbe da mezzanotte alle 5. Tale proposta ha l’obiettivo di limitare il rischio di incorrere in incidenti stradali per i tanti giovani a bordo delle macchine. Questo il commento in Senato del senatore Ernesto Magorno: “Questa regola potrebbe davvero essere importante per evitare le stragi sulle strade”.

Questo emendamento prende proprio il nome di Edoardo, cioè quello dello sfortunato ragazzo deceduto in un incidente stradale pochi mesi fa. La sua storia è stata presa come esempio per far passare una legge che sarebbe molto importante e che potrebbe limitare i rischi sulle strade nelle ore notturne!

Tale emendamento potrebbe essere inserito e accolto nell’articolo 186-ter del Codice della Strada, subito dopo quello del 186-bis, il quale vieta la “Guida sotto l’influenza dell’alcool per conducenti di età inferiore a 21 anni, per i neopatentati e per chi esercita professionalmente attività di trasporto di persone o cose”.

Le persone che hanno preso la patente da meno di 36 mesi, dunque, potrebbero essere oggetto di questa importante limitazione nelle ore notturne! A quanto ammonterebbe la multa in caso di norma non rispettata? Esse – a seconda dei casi – sarebbero comprese fra gli 800 e i 3 mila e 200 euro. Inoltre, nei casi più gravi potrebbe essere anche previsto l’arresto da sei mesi a un anno!