Codice della strada: dal 6 luglio è cambiato tutto, multe pesantissime per i trasgressori

Il Codice della strada, è soggetto a continui cambiamenti. Con l’arrivo dell’estate, è successo ancora: è stato inserito un nuovo obbligo, che gli automobilisti sono chiamati a rispettare.

Codice della strada 6 luglio
Codice della strada, dal 6 luglio – Motori.News

Chi non si adeguerà in fretta alla nuova regola, rischierà di ricevere a casa ingenti multe. Non si sa ancora di che cifra si tratta.

La nuova introduzione è per certi versi inaspettata, ma ormai necessaria, quasi obbligatoria, visto il numero degli incidenti mortali, in aumento ormai da qualche anno. Con l’arrivo dell’estate, il numero degli incidenti, è destinato a salire ancora. Per cui non si poteva fare altrimenti.

Il Codice della strada interviene sui limiti di velocità e sul loro rispetto da parte degli automobilisti

Spesso a perdere la vita negli incidenti, sono automobilisti o motociclisti, che non commettono infrazioni di alcun tipo. L’unico errore da loro commesso, è essere in un posto sbagliato, al momento sbagliato. La prima causa degli incidenti, è la distrazione, accompagnata dall’elevata velocità.

Per questo motivo il Codice della strada, dal 6 luglio 2022, impone l’obbligo di montare su tutte le auto di nuova immatricolazione, dei limitatori di velocità chiamati Intelligent Speed. Secondo le prime notizie, l’accessorio funziona tramite il GPS e si basa sui limiti indicati dalle segnaletiche delle strade che si percorrono.

Codice della strada-Motori.news

Qualora il conducente, dovesse superare il limite di velocità, riceve immediatamente, l’avviso, tramite un segnale di allarme emesso dall’auto, che lo invita a decelerare e a rientrare nei limiti previsti dalla legge. In caso contrario, l’automobilista accetta di ricevere una multa salata entro qualche settimana al massimo.

Chi dovrà montare il dispositivo

La nuova regola imposta dal Codice della Strada, riguarda soltanto tutte le automobili vendute nel territorio dell’Unione Europea, a partire da adesso. Tutte le nuove auto immatricolate dal 6 luglio in poi, dovranno essere munite dell’apparato. A causa di ciò, probabilmente i prezzi dei veicoli, saranno interessati da un importante aumento. Non è escluso che ci sia la possibilità di usufruire di bonus e promozioni per l’acquisto.

Il dispositivo ad ogni modo, è uno strumento davvero importante, utile, per cui l’aumento dei prezzi, è ritenuto consono e corretto. Il tutto a patto che, come per ogni cosa, non ci siano delle speculazioni. In questo caso, le associazioni dei consumatori, avvertono di essere già pronte ad intervenire.