Codice della strada, occhio al dettaglio sulla patente: ti becchi 5000€ di multa

Quando si guida, non si fa a caso alle modalità così come ai piccoli errori che in realtà tanto piccoli non sono. Spesso oltre che di errori si parla di pericoli.

multa patente
multa patente- Motori.News

Siamo certi che dinanzi alla possibilità di beccare una multa da €5.000, qualsiasi conducente da questo momento in poi farà il possibile per correggere il tiro e cambiare abitudini.

Alcune modalità possono portare sanzioni anche importanti. Ecco perché è consigliato modificare ciò che va contro la legge.

Multe per modalità di guida illegittima, ecco cosa fare

Una volta ricevuta una multa a causa di modalità di guida illegittime, non si può fare altro che pagare entro 5 giorni, perché in questo arco di tempo si ha diritto ad uno sconto. In caso contrario si paga molto di più, addirittura la cifra raddoppia oppure triplica. 

Uno dei tanti esempi che accomuna parecchi conducenti è la guida senza la patente. Nella gran parte delle situazioni è stata dimenticata a casa. In questo caso la sanzione è minima. Si pagano soltanto 39 euro, poi si è però costretti a presentarsi negli uffici indicati, entro il giorno dopo con la propria patente per effettuare i controlli.

Segue un altro caso non certamente raro ovvero quello dell’automobilista che durante i controlli delle forze dell’ordine esibisce una patente scaduta e non rinnovata. In questo caso la multa per la guida con la patente scaduta va da un minimo di 155€ ad un massimo di 624 euro. Poi si parla di sanzione da mille a 4.000 euro se si guida con la patente sbagliata.

Infine, in alcuni casi, ovvero in quelli più gravi, quando non si è riusciti a conseguire la patente per un motivo o per un altro, ma si guida lo stesso, si rischia di ricevere una multa che va da 2.257 euro a 9.032 euro. 

Non si può non citare il caso dell’automobilista recidivo, che commette più volte lo stesso errore. Questo può ricevere una multa che va da 5.000 a 50.000 euro, tutto cambia in base alla gravità del reato commesso.

Patente – Motori.news

Cosa succede in caso di guida con patente revocata

Per concludere c’è chi guida con una patente revocata e che rischia un’ammenda di 5.000 euro. Avvalendosi dello sconto del 30%, pagando la multa entro i primi 5 giorni, il costo si riduce a 3.500 euro.

Invece chi attende lo scadere dei 60 giorni, deve pagare necessariamente una multa da 15.000 euro. Purtroppo casi simili, in Italia e nel mondo si verificano quasi giornalmente. L’unica cosa che potrebbe risolvere la situazione, potrebbe essere un incremento dei controlli da parte delle forze dell’ordine.