Codice della strada: se circoli senza questo foglio devi pagare €1.700 di multa

Conoscete le nuove norme del Codice della Strada? Per chi non porta sempre con sé un documento scattano multe fino a 1700 euro

Codice della strada
Codice della strada – Motori.News

La nuova regola del Codice Stradale: non dimenticare mai questo foglio!

In questo periodo di crisi economica milioni di italiani sono costretti a stringere i denti per arrivare alla fine del mese, e molti non ci riescono. Secondo gli ultimi dati Istat, ormai sono 5 milioni le persone che vivono al di sotto della soglia di povertà. E per molti di loro mantenere anche tutti i costi che servono per utilizzare una automobile, è diventato impossibile.

Bollo auto, assicurazione, revisione, manutenzione, carburante alle stelle, pedaggi autostradali, sono solo alcuni degli obblighi a cui siamo chiamati per poter avere una vettura in regola. Un’altra (l’ennesima purtroppo) cosa che dobbiamo tenere bene a mente, è quella di tenere in perfetto ordine tutta la documentazione, che riguarda il mezzo di nostra proprietà. Perché le  sanzioni possono arrivare a 1700 euro.

La novità di questi ultimi mesi più importante delineata nel Codice della Strada, riguarda il Libretto di Circolazione. Siamo tutti a conoscenza del fatto che prima di mettersi alla guida della propria auto bisogna essere a posto con tutti gli adempimenti di legge.

Vetture in fila - motori.news
Vetture in fila – motori.news

Quindi (non è una banalità) indossare gli occhiali, se nella patente c’è questa indicazione, portare sempre in macchina la patente di guida, il libretto di circolazione, e il foglio dell’assicurazione. Poi, una volta allacciate le cinture di sicurezza, si può partire!

Dimenticare una sola di queste cose, in caso venissimo fermati dalle forze dell’ordine, può indurre chi di dovere a comminarci una sanzione elevata. Se per esempio ci dovessimo scordare il libretto di circolazione, ad un controllo potremmo vederci elevare una multa che va dai 42 ai 173 euro.

Per chi non lo sapesse dal mese di novembre del 2021 al Libretto dell’Auto sono state apportare delle modifiche. Il certificato di proprietà e il libretto dell’auto hanno subito un’integrazione in un unico documento che porta il nome di “Documento Unico di Circolazione” (DUC). Quindi, come dicevamo sopra, qualora dovessimo subire un accertamento dovremo esibire questo nuovo tipo di documentazione.

Qualora non abbiamo il DUC con noi, appena ci è stato fatto il verbale abbiamo solo pochi giorni per presentarci dalle forze dell’ordine in questione e presentarlo. Chi non si attiene a queste regola, può vedersi arrivare a casa una raccomandata con dentro un multa che arriva fino 2mila euro!

Il vecchio Libretto è da aggiornare?

Il dato positivo fortunatamente c’è. Per tutte le persone che hanno acquistato una vettura e hanno provveduto alla sua immatricolazione prima del mese di novembre del 2021 non devono rispettare questo obbligo. In questo caso il Codice della Strada parla chiaro. Il ‘vecchio’ libretto è valido a tutti gli effetti.

Documenti auto - motori.news
Documenti auto – motori.news

Al massimo vi verrà richiesto di adeguarvi alla nuova normativa entro un certo tot di tempo. Magari qualora bisognasse vendere la propria auto o bisognasse immatricolarla di nuovo.

Per chi invece ha acquistato una automobile dopo questa data il mezzo viene fornito del DUC, e quindi si è da subito in regola con la nuova normativa.