Come scoprire dove abita una persona dalla targa della sua automobile, non ci crederai

La targa di un veicolo può essere utilizzata per rintracciare il suo proprietario. E oggi vedremo nello specifico come rintracciare una persona a partire proprio dalla targa del veicolo.

Informazioni tramite targa
Informazioni tramite targa – Motori.News

Tale indagine può essere effettuata accedendo al Pubblico Registro Automobilistico (PRA). Esistono diversi portali per accedere al PRA, ma il più affidabile è sicuramente il portale ufficiale dell’Automobile Club d’Italia (ACI). Vediamo ora tutte le fasi da eseguire per effettuare un indagine.

Controllo targa

In molti casi, come ad esempio nel caso di incidenti stradali, è necessario risalire al proprietario di un veicolo richiedendo la corrispondenza della targa. Per risalire al proprietario dalla targa, è sufficiente richiedere un certificato di proprietà al Pubblico Registro Automobilistico.

Il certificato di proprietà consente di visualizzare tutti i proprietari di un veicolo dalla data della prima immatricolazione a oggi, nonché i dati tecnici del veicolo. Ma cosa serve per richiedere un certificato di proprietà?

Incidente d’auto – motori.news

È sufficiente specificare il tipo di veicolo (auto, moto o rimorchio) e fornire il numero di targa per ricevere via e-mail una visura di proprietà in formato PDF.

Requisiti di partenza

– La persona monitorata deve essere il proprietario del veicolo che detiene i dati della targa.
Accesso alla rete per connettersi al portale ACI
Pagamento di circa 9 euro per l’accesso al Pubblico Registro Automobilistico

La procedura passo passo

Collegati alla pagina ufficiale del sito dell’Automobile Club d’Italia e richiedi la banca dati Pra online. Compila il modulo dei dati, inserendo nome, cognome, data di nascita, codice fiscale, numero di telefono ed e-mail per due volte.

Incidente d’auto – motori.news

Inserisci tutti i dati per la fatturazione: il numero di partita IVA è richiesto solo in caso di fatturazione; se non disponi di una partita IVA, ometti questo dato e procedi con la richiesta. Dopodiché inserisci il tipo di veicolo da tracciare (auto, rimorchio o moto), per le auto sarà un veicolo a motore. Inserisci il numero di targa e alla fine effettua il pagamento.

Una volta effettuato l’accesso alla banca dati online del Pubblico Registro Automobilistico e visualizzati i dati del proprietario del veicolo (la persona che si vuole rintracciare), è possibile cercare quel nominativo nell’elenco telefonico o nel portale Pagine Bianche online. 

Questione di Privacy

Se ti stai chiedendo se fornire dati personali sia la cosa giusta da fare in termini di rispetto della privacy, vi segnaliamo che il controllo delle targhe è un’operazione perfettamente legale e pienamente conforme alla normativa sulla privacy. La visura proprietari è un servizio fornito dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA), così come altri servizi di gestione delle targhe.

Si tratta cioè di un archivio di documenti pubblici che registra tutte le operazioni (prima immatricolazione, vendita, leasing, acquisto, ipoteche, sequestro, fermo amministrativo, pignoramenti, esportazione, demolizione) che comportano un cambio di proprietà di un veicolo (auto, moto o rimorchio).

Se vi state chiedendo se è sicuro accedere ai dati personali di un conducente semplicemente controllando la targa, potete stare tranquilli immediatamente. I dati che si potranno verificare da una visura proprietari saranno il nome e il cognome del proprietario (attuale e precedente) del veicolo in questione. Quindi, per coloro che tengono alla privacy, una visura proprietari rende i vostri dati personali più sicuri di quando ti sei iscritto a Facebook.

Non tutte le targhe

Tuttavia, va detto anche che i ciclomotori (50 cc), i veicoli agricoli e le targhe più vecchie (targhe che iniziano con la sigla di provincia, esempio MI 862343) immatricolate prima del 1993 non sono registrate nel Registro ufficiale dei veicoli a motore. In questi casi non è possibile richiedere il controllo della targa.