'Peccato perché comunque stavamo facendo progressi, il tempo in gara 1 aveva già soddisfatto i nostri obiettivi'

Era partito con tutt’altre idee lo scorso fine settimana di , che alla 10^ Cellara – Colle D’Ascione è stato costretto ad alzare bandiera bianca in gara 2 per noie tecniche alla sua Peugeot 205 motorizzata Suzuki. La gara Bruzia è stata valida per il TIVM Sud.

Il fine settimana era partito, con l’obiettivo di prendere le misure in vista della gara, poi la pioggia arrivata nella seconda salita di prove non ha fatto perfezionare la preparazione alla gara come nei piani, visto il giusto annullamento. Nella giornata di Domenica, il tempo di gara 1 aveva messo subito in chiaro che Mancaruso non voleva essere una semplice comparsa, posizionandosi 5° di gruppo a pochi secondi dal podio del proprio raggruppamento. In gara 2 poi è stato costretto a non prendere il via per problemi al cambio alla sua Peugeot 205 di E1 1150M.

“Peccato perché comunque stavamo facendo progressi, il tempo in gara 1 aveva già soddisfatto i nostri obiettivi – continua Mancaruso – poi in procinto di partire in gara 2 abbiamo riscontrato alcuni problemi al cambio. Ora ci siamo messi già al lavoro per riparare al meglio l’auto così da essere presenti nei prossimi appuntamenti che sceglieremo progressivamente”.