Il 2018 iniziato da poco, potrebbe essere importante per molti possessori di veicoli. Infatti, dal 19 dicembre 2017, le disposizioni del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, contenute nel Decreto del 27 aprile 2017 saranno in vigore riguardo l’omologazione e il montaggio dei sistemi “countdown”, introdotti nel 2010 e rientranti nelle modifiche al Codice della Strada.

In poche parole, i semafori dovranno essere dotati di un contasecondi in grado di indicare il tempo sopra la luce rossa. Una soluzione, se così possiamo definirla, utile a limitare lo smog in città e a innalzare la sicurezza di automobilisti, motociclisti, ciclisti e pedoni, anche per una maggiore chiarezza su quando fermarsi.

Con questa “idea”, per esempio, chi si trova alla guida di un mezzo potrà avere un grande aiuto per ripartire senza pigiare il piede sull’acceleratore. Oppure potrà fermarsi in tempo, evitando brusche frenate all’accensione della luce gialla. A tal proposito, ricordiamo che il Codice della Strada (Articolo 41 – Comma 10), sul semaforo “giallo” afferma: “Durante il periodo di accensione della luce gialla, i veicoli non possono oltrepassare gli stessi punti stabiliti per l’arresto, di cui al comma 11, a meno che vi si trovino così prossimi, al momento dell’accensione della luce gialla, che non possano più arrestarsi in condizioni di sufficiente sicurezza; in tal caso essi devono sgombrare sollecitamente l’area di intersezione con opportuna prudenza”.