Maurizio Arrivabene, sarebbe ad un passo nell’entrare nel mondo del calcio e firmare un contratto con la Juventus come nuovo amministratore delegato. Ad oggi manca solo l’ufficialità, ma l’ex team principal della Ferrari coprirà il ruolo di nuovo CEO del club bianconero ed affiancherà Federico Cherubini (responsabile dell’area sportiva e di tutte le squadre bianconere) per quanto riguarda la gestione finanziaria.

A primo impatto questa notizia potrebbe lasciare tutti di stucco e sorpresi, ma a quanto pare il noto dirigente d’azienda italiano è un uomo di fiducia della famiglia Agnelli, infatti, è molto vicino sia ad Andrea Agnelli (cui esperienza lavorativa in Phillip Morris fu guidata proprio da Arrivabene) che a John Elkann. Arrivabene dovrebbe essere la grande novità della settimana. Proprio con l’esperienza alla Phillip Morris si è aggiudicato il soprannome di ‘Iron Mauri’, grazie alla sua caparbietà e costanza nel lavoro. Con la sua guida nella sede svizzera della nota multinazionale del tabacco, hanno fatto gavetta Andrea Agnelli, Francesco Calvo (ex Juve, Barcellona e Roma), Michele Giraudo ed Enzo Ferrari junior, nipote di Piero.

Maurizio Arrivabene è nato a Brescia il 7 marzo del 1957, oltre ad essere un grande sportivo è anche un super tifoso della Juventus. Negli anni ha ricoperto diversi incarichi prestigiosi come vice presidente di Marlboro Global Communication e dal 2011 come presidente del consiglio di amministrazione Consumer Channel Strategy and Event Manager per Phillip Morris International. Successivamente nel 2012 entra a far parte del Cda del club bianconero, per il quale fino al 2015 è stato anche membro del Comitato Controllo e Rischi e del Comitato Nomine e Remunerazioni, prima di ricevere la nomina come direttore della sezione sportiva della Ferrari nel 2014 (dopo aver sostituito Marco Mattiacci).

Malgrado con la Rossa di Maranello è riuscito a centrare il secondo posto nella classifica costruttori nelle stagioni 2015, 2017, 2018 sfiorando la vittoria del titolo, ma perseguendo nel tempo risultati non molto positivi in Scuderia, Arrivabene nel 2019 viene esonerato dall’incarico e sostituto dall’attuale team principal Mattia Binotto. Ecco che nel 2021 arriva la chiamata da parte della Juve che gli offre il ruolo di nuovo amministratore delegato.

Insomma, Arrivabene avrà un ruolo di controllo e decisionale nella Juventus, con il suo arrivo, l’addio di Paratici, il ritorno di mister Allegri e la promozione di Cherubini, si prospetta una nuova era ed una stagione entusiasmante.