Claudio Domenicali, amministratore delegato di Ducati, ha ricevuto la nomina come nuovo presidente della Motor Valley dell’Emilia-Romagna. La notizia è stata ufficializzata ieri durante una conferenza stampa tenutasi presso l’Auditorium Ducati di Borgo Panigale, a Bologna. Al summit erano presenti anche i delegati delle Aziende e dei Circuiti Internazionali del territorio come Andrea Pontremoli, già CEO di Dallara e presidente del Muner, e Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia-Romagna, oltre alle Istituzioni Regionali e i rappresentanti della stampa. Tale associazione unisce tutti i marchi a due e quattro ruote della famosa ‘Terra dei Motori’.

Motor Valley, l’eccellenza del Made in Italy

Claudio Domenicali è dunque il nuovo boss della Motor Valley dell’Emilia-Romagna, considerata una vera e propria eccellenza del Made in Italy sia per quanto riguarda il mondo dell’automotive sia di quello motociclistico. Diversi marchi ritenuti rari a livello internazionale come Ferrari, Lamborghini, Maserati, Ducati, Dallara, Pagani, Toro Rosso e molti altri brand di questo calibro. Ma non solo, vanta anche di quattro circuiti presenti nel territorio emiliano come il ‘Riccardo Paletti’ a Varano de’ Melegari, l’Autodromo di Modena a Marzaglia, l’Enzo e Dino Ferrari’ a Imola e il ‘Misano World Circuit Marco Simoncelli’ a Misano Adriatico. E non finisce qui, perché si parla anche di 16.500 imprese (che da sole incrementano il 5% del pil della regione intera) con più di 66.000 addetti ai lavori, di 16 autorevoli collezioni private e nuovi centri di formazione per specialisti del settore.

Parola a Claudio Domenicali

Queste a seguire sono le dichiarazioni rilasciate dall’Amministratore Delegato Ducati e nuovo Presidente Motor Valley in seguito alla nomina. Ecco quanto riportato da ‘corsedimoto.com’:

La Motor Valley racchiude nel raggio di 150 km brand unici al mondo. Un luogo di cui siamo fieri di far parte come Ducati. Sono personalmente orgoglioso di aver ricevuto il mandato come Presidente. Accettare questo ruolo rappresenta un atto di responsabilità e riconoscenza verso un territorio straordinario che mi ha dato tantissimo. Questa è una Regione caratterizzata da una cultura accademica e una competenza motoristica e tecnologica senza eguali. Un’inarrivabile capacità attrattiva per appassionati, talenti e imprese, che merita di essere sostenuta e promossa in ogni sua componente”.

Il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, ha affermato che la Motor Valley costituisce tutto ciò che ha a che fare con il talento e i saperi, con l’artigianato e l’industria, con l’innovazione e la ricerca, e tutto questo rende il luogo unico al mondo. Grazie ai suoi prestigiosi marchi fa sì che il nome Emilia-Romagna venga lanciato in tutto il mondo e che attiri milioni di visitatori provenienti da ogni Paese. Il presidente della Regione ha poi voluto dare il benvenuto al nuovo imprenditore Claudio Domenicali, il quale possiede la capacità giusta per leggere il presente in ottica futura e, grazie alla sua esperienza, sarà in grado di valorizzare maggiormente questa concentrazione fatta di passione e competenze.