In vista della prossima stagione 2021 di Formula 1, non c’è alcuna novità per quanto riguarda il Cambio sedile in Alpha Tauri. La Scuderia italiana con sede a Faenza, nota dal 2006 al 2019 come Scuderia Toro Rosso, ha confermato di proseguire con Pierre Gasly anche il prossimo anno.

Nell’ultimo periodo circolavano indiscrezioni circa il passaggio del pilota 24enne, nato a Rouen, in Francia, nella Renault per sostituire il connazionale Esteban Ocon. Ma questo passaggio non avverrà più.

Pierre Gasly, quindi, rimarrà un pilota dell’Alpha Tauri anche nel 2021. Nella scuderia ex Toro Rosso, il francese debuttò nel 2017 per poi ritornare nel 2019 dopo una promozione (se pur breve) con la Red Bull in F1. Con la permanenza del francese nel team di Faenza, si è chiusa anche la possibilità di avere in squadra il giovane giapponese Yuki Tsunoda.

F1, Pierre Gasly prosegue in Alpha Tauri: i commenti

Il francese Pierre Gasly si ritiene molto contento di restare in Alpha Tauri ancora per un’altra stagione. Quest’anno, commenta il pilota, sta proseguendo molto bene, sono sulla buona strada per vivere la miglior annata nella storia del team. Il 24enne prosegue dicendo che la relazione tra lui e la scuderia è molto forte, sono riusciti a cogliere ogni opportunità che gli si è presentata, la migliore al Gran Premio d’Italia. Vincere la sua prima gara in F1 al GP di Monza ha rappresentato per il numero 10 un momento molto speciale per lui ed è stato ancora più dolce regalare al team la seconda vittoria nella sua storia, e di questo ne è molto orgoglioso.

Gasly ha poi aggiunto e concluso le sue dichiarazioni:

“Darò il massimo per spingere il team e prendermi tutte le mie responsabilità per portarlo il più avanti possibile. Non vedo l’ora di affrontare le sfide del prossimo anno e continuare ad ottenere le migliori prestazioni possibili per raggiungere ulteriori successi”.

Anche il team principal Alpha Tauri, Franz Tost, si reputa molto felice per la permanenza di Pierre in squadra anche nella stagione 2021. Gasly fa parte della famiglia Red Bull da molti anni e spera che ci rimanga ancora a lungo. Ha mostrato ottime prestazioni, mettendo a segno due podi, con un secondo posto in Brasile nel 2019 e una vittoria alla gara di casa in Italia.

Tost ha poi aggiunto che il pilota francese ha dimostrato di essere molto competitivo anche grazie alle sue grandi doti di guida, estraendo il potenziale della vettura ad ogni gara e dando indicazioni valide ai suoi ingegneri. Mentalmente è molto forte, è sempre motivato e quando si fissa un obiettivo dà il massimo per raggiungerlo.