Al termine delle qualifiche ufficiali valide per lo scorso Gran Premio di Portimao (in Portogallo), terza tappa della stagione 2020 di Formula 1 vinta da Lewis Hamilton, il pilota della Ferrari Carlos Sainz è stato molto soddisfatto della posizione raggiunta rispetto al team-mate Charles Leclerc. Lo spagnolo, infatti, si era qualificato al quinto posto, mentre il monegasco è partito dall’ottava posizione in griglia di partenza. Un risultato che vale come una “vittoria” per Sainz, malgrado fosse approdato nella scuderia di Maranello solo da poco tempo.

Il pilota spagnolo della Ferrari dichiara che ripetere il buon risultato raggiunto nelle qualifiche in Portogallo sarà molto difficile. Sainz ha spiegato che l’aver battuto Leclerc nel sabato di Portimão non significa che lo farà matematicamente in ogni prossima qualifica d’ora in poi. Secondo lui si trova ancora un passo indietro rispetto a dove vorrebbe essere, ma quella qualifica è stata un buon segno, è il risultato del duro lavoro che stanno facendo. Il pilota ha poi aggiunto, nel corso della conferenza stampa organizzata da Estrella Galicia, che senza dubbio devono continuare in questo modo. Per quanto riguarda Charles, non ha bisogno di dire nulla, tutti hanno potuto vedere quanto sia veloce. Per lo spagnolo sarà molto difficile arrivare davanti al monegasco in qualsiasi gara e in qualsiasi pista.

Carlos Sainz ha voluto poi parlare della battaglia tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, dichiarando che la verità è di essere rimasto sorpreso da quanto facilmente Lewis abbia superato Max e Bottas. In Formula 1, per sorpassare come ha fatto lui, si deve andare molto più veloce o fare qualcosa di speciale. Il numero 55 della Ferrari dice che Hamilton sia ad un livello altissimo con la sua Mercedes, che non è più veloce della Red Bull adesso, per fare le gare che sta facendo. È incredibile la capacità che ha di andare così veloce in una gara, ha tutta la sua ammirazione e rispetto.

Al termine dell’intervista Carlos Sainz ha voluto anche parlare del connazionale Fernando Alonso, il quale ultimamente è stato criticato. Si ritiene incredulo di fronte alla rapidità con cui la gente arriva a delle conclusioni. Non pensa che i fan si rendano conto di quanto sia difficile e competitiva la Formula 1 con il livello di piloti e di vetture attuali. Con così tanti piloti che hanno esperienza e si sono ambientati già da tempo nelle loro squadre, se un pilota è lontano dalla Formula 1 anche solo per due anni è normale che finisce per pagare qualcosa in gara e al sabato. Come tutti hanno potuto vedere Fernando si mette alle spalle tutto e domenica ha fatto una grande gara.