Il futuro di Sebastian Vettel alla Ferrari è ormai giunto al termine. A partire dalla prossima stagione il suo sedile sarà sostituito da Carlos Sainz, ad oggi pilota della McLaren. Il tedesco della rossa di Maranello, però, potrebbe addirittura pensare di appendere il casco al chiodo. Per il 2021 la scuderia più vicina che potrebbe offrire un contratto al quattro volte campione del mondo, sarebbe la Racing Point (che dalla prossima stagione diventerà Aston Martin), sempre se non decida di riconfermare Sergio Perez.

Per il 33enne di Heppenheim potrebbe essere molto più vicino l’addio alla Formula 1 che il suo prosieguo nel Circus con un altro team. Stando alle ultime notizie sarebbe giunto un consiglio da parte di Gerhard Berger, ex pilota della Ferrari, nei confronti del pilota tedesco, che conosce sin dai tempi della Red Bull. Secondo l’ex pilota austriaco la scelta più giusta che Sebastian dovrebbe intraprendere è quella di lasciare la F1, qualora non ci fosse alcuna possibilità di lottare per la vittoria il prossimo anno.

Berger a Vettel, il consiglio ha sapor di ritiro

L’attuale responsabile del campionato tedesco turismo Dtm, Gerhard Berger, durante una recente intervista rilasciata ai microfoni di ‘Sky Deutschland’, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

“A meno che non accada qualcosa di imprevedibile Sebastian Vettel non troverà spazio né in Red Bull né in Mercedes. Da quattro volte campione del mondo che non si è mai infortunato, con una famiglia e con un buon patrimonio accumulato, fossi in lui preferirei lasciare la Formula 1 e dire: ‘okay, ciao!‘.”

L’ex pilota della Ferrari degli anni ’80 inizi ’90, ha consigliato Sebastian Vettel di andare in un’altra scuderia solamente se avrà veramente una macchina con la quale potrò tentare di vincere il titolo mondiale per la quinta volta oppure almeno ottenere vittorie. Ma al momento, l’austriaco, non vede questo tipo di possibilità.

Ma i consigli da parte di Berger non finisco certo qui. A quanto pare l’ex pilota automobilistico ed ex team principal di Sebastian Vettel alla Toro Rosso, avrebbe consigliato il numero 5 della Ferrari su come gestire e rapportarsi con la scuderia di Maranello in questa sua ultima e amara stagione con il Cavallino Rampante.

L’austriaco gli consiglia di stringere i denti, proprio come già fece lui circa 30 anni quando si ritrovò a navigare nelle stesse acque. Se uno dei due piloti (in questo caso Berger fa riferimento a Vettel) dovesse lasciare la Ferrari alla fine dell’anno e l’altro (riferendosi a Charles Leclerc) sarà invece il futuro della scuderia, solitamente è più facile prendersela e scaricare il pilota più debole, quello che ormai non potrà garantire più nulla in vista del futuro.