La notizia è giunta in via ufficiale. Per la gioia di tutti i tifosi italiani, special modo della Ferrari, il Gran Premio della Toscana di Formula 1, che si terrà sul circuito del Mugello il prossimo 13 settembre 2020, sarà aperto al pubblico. Il GP Toscana Ferrari 1000 ospiterà, infatti, ben 3000 spettatori in tribuna, sempre seguendo i protocolli sanitari Covid-19.

In seguito all’ordinanza firmata da Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana, a rendere nota la notizia è stato Paolo Poli, Amministratore Delegato Mugello Circuit SpA, che ha concesso le sue dichiarazioni annunciandone l’ufficialità ai microfoni di ‘Sky Sport’.

Dunque 3000 al giorno saranno le persone che potranno accedere al circuito toscano ed assistere al GP Ferrari 1000. Gli spettatori verranno sistemati seguendo il limite di 1000 persone per ciascuna delle tre grandi tribune, cui l’autodromo è disposto. Così facendo si rispetteranno le norme nazionali relative al distanziamento sociale, in maniera tale che si evitano gli assembramenti e i rischi di contagio del Coronavirus.

GP Mugello Ferrari 1000: quando parte la vendita e chi ha priorità

Alla vigilia del Gran Premio del Belgio, settimo appuntamento della stagione 2020 di Formula 1, che si terrà sul circuito di Spa Francorchamps, Paolo Poli ha ufficializzato la notizia riguardante la presenza di 3000 spettatori al Gran Premio del Mugello del 13 settembre 2020.  

Questo è il messaggio confermato ai microfoni di Sky Sport:

“È un messaggio forte, di sicurezza. Ci sono regole che non potranno essere violate, speriamo di essere di ispirazione per poter aumentare i numeri da 3mila a oltre, ovvero i numeri a cui si è abituati in Formula 1″.

L’Amministratore Delegato del Mugello Circuit Spa ha poi affermato che, considerata la particolarità della celebrazione, lasceranno che la priorità sull’acquisto dei biglietti per la ‘Tribuna Arrabbiata’ venga riservata ai soci dei Ferrari Club. In seguito a questa stagione molto travagliata, le postazioni della tribuna potranno riabbracciare il popolo rosso. Certamente il numero sarà ridotto, ma è anche vero che il calore (assente fino ad oggi) si farà sentire come non mai.

Paolo Poli ha poi dichiarato che lanceranno anche un messaggio forte di capacità organizzativa tutta italiana nel gestire in totale sicurezza la presenza del pubblico negli impianti sportivi.

Per quanto riguarda la questione dei biglietti, questi saranno in vendita a partire dal 1° settembre 2020 andando sul circuito ‘TicketOne’. Saranno espletate le importanti regole e disposizioni anti Covid-19 e di tracciabilità. Le tribune ospitanti i 3000 spettatori, saranno a capienza ridotta. La situazione, come conclude Poli, è in evoluzione, ma saranno comunque grati di aver concesso questo importante segnale all’Italia e all’intero mondo dello sport.