lewis-hamilton-coronavirus

La quarantena è stata per molti un periodo utile a prendere delle importanti decisioni sul proprio futuro. Questo è servito anche a Lewis Hamilton, pilota Mercedes di Formula 1. Durante un recente video, che ha condiviso la stessa scuderia di Brackley, il sei volte campione del mondo ha rilasciato interessanti rivelazioni circa il suo ritiro dalle corse al termine della stagione in corso. Un insieme di circostanze che hanno portato molte perplessità e pensieri al britannico.

Al di fuori del mondo a quattro ruote, sappiamo benissimo che Hamilton è molto attivo su diversi interessi, tra questi: quello della moda, il suo combattere nel sociale e nell’ambiente. Per non parlare, poi, del suo interesse per le moto. Insomma il pilota campione iridato in carica ha avuto il tempo necessario a disposizione per pensare bene sul suo futuro.

All’età di 35 anni aveva tutte le carte in regola per pensare di appendere il casco al chiodo. Questo è stato un pensiero che Lewis Hamilton ha avuto più volte nel periodo di lockdown. Nelle ultime settimane, però, pare che il pilota britannico abbia fatto dietrofront e che il suo desiderio sia ancora quello di correre e di rendersi protagonista in pista. Ci vuole ancora tempo per dire basta. Ecco spiegati i motivi secondo cui il campione Mercedes abbia ripensato al suo futuro.

Ritiro Hamilton: “Ecco perché ci ho ripensato”

Il pilota della Mercedes ha voluto parlare del difficile periodo di quarantena, indotto per l’emergenza sanitaria Coronavirus, trascorso in isolamento a casa propria. Ha raccontato che bisogna essere amanti di se stessi e di sentirsi a proprio agio quando si è soli. Il britannico dice di aver trascorso molto tempo da solo, prendendosi spazi necessari per riflettere su se stesso. Ha capito le cose che lo hanno portato a commettere errori e quelle che invece lo hanno reso felice. In questo periodo di chiusura Hamilton dice di aver ritrovato una nuova carica.

Il sei volte iridato ha poi rivelato di essere stato molto vicino ad annunciare il ritiro dalle corse e quali sono stati i motivi che lo hanno fatto ritornare indietro. Ecco le dichiarazioni riportate da ‘automotorinews.it’:

“Ho trascorso completamente intontito, in cui non avevo nessuna voglia di allenarmi. Pensavo se fosse la cosa giusta continuare a correre o se fosse arrivato il momento di dire basta. Poi ho avuto un’illuminazione, e mi sono sbloccato. Amo quello che faccio e perché mai dovrei smettere proprio ora? Questo mi ha sbloccato e dato la carica”.

Ricordiamo che Lewis Hamilton è in scadenza di contratto con la Mercedes nel 2021, ma a quanto pare i suoi rapporti con il boss Toto Wolff vanno a gonfie vele e l’odore di rinnovo si avvicina sempre di più. A prescindere da chi affiancherà il britannico la prossima stagione, considerate le ultime voci sul possibile addio di Valtteri Bottas, ciò che è sicuro è che il campione 35 enne vorrà ancora dire la sua in pista.