Per quanto riguarda il mercato piloti, dopo l’addio di Daniel Ricciardo alla Renault, la scuderia francese vorrebbe rimpiazzare il posto con un altro pilota d’esperienza e vorrebbe farlo con Fernando Alonso. Una scelta, quella del possibile ritorno dello spagnolo in Formula 1, che potrebbe rivelarsi vincente oppure al contrario potrebbe causare importanti complicazioni.

A parlare del possibile ingaggio di Alonso in Renault è stato lo stesso team principal Cyril Abiteboul, confermando che il campione asturiano potrebbe essere la giusta opzione per sostituire l’australiano Ricciardo, ormai neo pilota McLaren. In una recente intervista rilasciata ai microfoni di ‘Rmc’, il boss della scuderia con sede a Enstone (Gran Bretagna), avrebbe dichiarato che, oltre al due volte campione iridato, ci sarebbero anche altri grandi piloti disponibili per la prossima stagione 2021.  

Ovviamente la Renault vuole prendersi tutto il tempo a disposizione per fare una dettagliata scelta sul sostituto di Ricciardo. Il team principal Abiteboul avrebbe addirittura chiamato “strana” la decisione che sia la Ferrari che la McLaren avrebbero preso nell’ufficializzare in fretta la coppia dei piloti che correrà nel mondiale di Formula 1 2021.

F1, l’arrivo di Alonso potrebbe rivoluzionare la Renault

Il possibile ritorno di Fernando Alonso in F1 potrebbe da un lato rivelarsi un vero e proprio colpo per la scuderia francese, sfruttando sia l’esperienza dello spagnolo sia giovare dal punto di vista del marketing. Ma dall’altro alto potrebbero anche sorgere problematiche non indifferenti circa l’ingaggio del 38 enne di Oviedo.

A discutere su questo aspetto fondamentale è stato l’ex team manager della Ferrari dal 1989 al 1992, Marco Andrea Zecchi, il quale afferma che una possibile firma costosa con Alonso andrebbe a gravare ancora di più sulla grave crisi economica che sta attraversando la Renault. La scuderia francese, infatti, avrebbe addirittura annunciato il licenziamento di 15 mila persone a causa dell’emergenza sanitaria da Coronavirus.

In una recente intervista rilasciata ai microfoni del noto quotidiano sportivo francese ‘L’Equipe’, l’ex manager Zecchi avrebbe dichiarato le seguenti parole:

Se licenzi i tuoi dipendenti e poi spendi molto denaro per Alonso, rischi di provocare la rivoluzione. Ma se la Renault presentasse il suo piano parlando del desiderio di promuovere il marchio, produrre modelli elettrici e dotarsi di un nuovo ambasciatore come Alonso, allora potrebbe essere più facile da far accettare”.

Ingaggiare Fernando Alonso sarebbe molto utile per i progressi della Renault e della Formula 1, ma d’altro canto il team transalpino potrebbe anche andare a molto a fondo. Insomma bisognerà prendere con molta cura la decisione giusta e più consona per la scuderia di Enstone.