Il weekend del , valido come terzo appuntamento della stagione 2019 di Formula 1, è già iniziato nella giornata odierna sul circuito di Shanghai con le prove libere 1 e 2, rispettivamente assegnate a Sebastian Vettel e Valtteri Bottas. Ma ciò che andremo a parlare in questo articolo riguarda , pilota della , il quale sembrerebbe essere finito alla corte della e di . Ecco i dettagli.

Mercedes e Wolff interessati a Verstappen?

Stando ad una recente intervista di ‘AutoBild’ pare che Helmut Marko, consigliere della Red Bull, avrebbe rivelato l’interesse della Mercedes e di Toto Wolff (direttore esecutivo della scuderia Freccia d’Argento) nei confronti di Max Verstappen, giovane talento olandese classe ’97.

L’ex pilota automobilistico austriaco sostiene che sia il pilota Red Bull che suo padre Jos abbiamo ricevuto diverse telefonate proprio da Toto Wolff. Ma a quanto pare si tratta solo di indiscrezioni fondate e senza un briciolo di verità, dal momento in cui lo stesso Max Verstappen ha smentito il tutto nel paddock di Shanghai.

Queste a seguire sono le dichiarazioni del pilota Red Bull riportate dai colleghi di ‘Formulapassion.it’:

“Sono rimasto sorpreso quando ho letto tutto questo, perché non ho mai parlato con Toto. Non mi ha mai chiamato. E non ha il mio numero. Perciò ho trovato divertente tutta questa storia”.

Il talento olandese, però, non si è tirato indietro circa le chiamate che ha ricevuto suo padre Jos da Wolff:

“Loro si parlano ogni tanto, ma principalmente di bambini e di kart”.

Ricordiamo che Max Verstappen ha un contratto con la scuderia anglo-austriaca in scadenza nel 2020 il quale prevede, inoltre, una clausola rescissoria qualora la Red Bull non riuscisse a classificarsi nelle prime tre posizioni in classifica costruttori.