gp-cina-f1

Ad oggi il nuovo calendario del campionato mondiale 2020 di Formula 1 è ancora in fase di completamento. A causa dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, la gara inaugurale si terrà in Austria, al Red Bull Ring, il prossimo 5 luglio. Sono solamente otto i gran premi ufficializzati da Liberty Media in questa stagione. Le gare europee si disputeranno in: Austria, Stiria (2° appuntamento austriaco), Ungheria, Gran Bretagna, Silverstone (2° appuntamento britannico), Spagna, Belgio, Italia. Si resta in attesa per le altre gare al di fuori del Vecchio Continente.  

Tra i paesi fuori dall’Europa ci sarebbe la Cina che, senza la paura di una nuova ondata di contagi, avrebbe messo a disposizione il circuito di Shanghai per ospitare ben due Gran Premi di F1. Attualmente, purtroppo, soprattutto nella capitale Pechino, il numero dei contagi sta risalendo di nuovo.

Il capo del dipartimento sportivo di Shanghai, Xu Bin, avrebbe rivelato nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di ‘Shanghai News Radio’, di aver ricevuto un’offerta da parte degli organizzatori di F1. Bin, infatti, afferma di essere stato contattato dalla Formula 1 e stanno ancora discutendo sull’eventuale possibilità di ospitare due gran premi sul circuito di Shanghai. Prima di arrivare a questo, però, bisognerà capire con attenzione come verrà controllato il virus, che ancora persiste in Cina.

Solamente se dovesse saltare il weekend del Vietnam, ad Hanoi (ad oggi ancora senza data), allora si potrebbe pensare all’ipotesi del doppio appuntamento cinese.

La Formula 1 a lavoro sul nuovo calendario 2020

Per il momento, come già detto sopra, la Formula 1 avrebbe ufficializzato solo otto Gran Premi che si disputeranno su sei circuiti europei. Gli altri tracciati, sempre appartenenti al Vecchio Continente, come Imola, Mugello, Portimao e Hockenheim, sono ancora in attesa di conferma. Ciò che bisognerà capire adesso sono i gran premi oltreoceano. Ricordiamo che Singapore, Giappone e Azerbaigian, sono stati cancellati, mentre Abu Dhabi quasi sicuramente riceverà esito positivo come ultima tappa stagionale.

Stando alle ultime dichiarazioni rilasciate da Ross Brawn, direttore generale dell’area sportiva del campionato di F1, sembrerebbe che anche il Bahrein potrebbe ospitare non uno bensì due appuntamenti. Una delle due gare si disputerebbe su un tracciato esterno ‘quasi ovale’.