Il campionato mondiale di è appena giunto al terzo appuntamento stagionale, ma alcuni piloti sono già finiti sotto i riflettori: tra questi emerge il nome di .

Il pilota della , infatti, dopo la prima gara deludente in Australia e l’ultima in Bahrain complice di un suo errore, negli ultimi giorni sta facendo parlare di sé dopo un’intervista un po’ insapore che il tedesco ha rilasciato al ‘Times’. A quanto pare il quattro volte campione iridato con Red Bull stia pensando ad un ritiro dalle corse alla fine del 2020, anno in cui giunge in scadenza di contratto con la rossa di Maranello.

Vettel contro

I malumori ed il calo psicologico che in questo periodo stanno governando Sebastian Vettel, pare siano scaturiti anche a causa della politica di Liberty Media, nota società statunitense in possesso dei diritti della F1, verso cui il pilota della Ferrari non è molto favorevole. Queste a seguire sono le dichiarazioni rilasciate dal tedesco e riportate dai colleghi di ‘Virgilio.it’:

La F1 ora è più spettacolo e business che uno sport. Si può dire probabilmente è lo stesso per altri sport, ma forse in quelli gli atleti non lo avvertono tanto quanto qui. Se diciamo che siamo uno show, allora portiamo lo spettacolo. Ho la sensazione che stiamo sprecando così tanto tempo ed energie con regolamenti che sono molto costosi per nulla”.

Vettel pensa al ritiro?

Come ben sappiamo nel 2020 i regolamenti attualmente in vigore saranno in scadenza e da quel momento in poi ci sarà un nuovo inizio. Ed è proprio al termine del 2020 che Sebastian Vettel pare voglia appendere il casco al chiodo:

“Sono certo di voler guidare quest’anno e l’anno prossimo, poi non so cosa succederà con i regolamenti. Nessuno lo sa, finora. E io non resterò solo per il gusto di essere in F1.

Una volta che i regolamenti scadranno si darà spazio ad una nuova era con diverse novità da introdurre, tra queste Liberty Media sta pensando di aprire le porte in F1 a nuovi team. Anche se questo è un pensiero respinto e non gradito anche da Christian Horner, team principal della Red Bull Racing. Ovviamente il nostro augurio è che Vettel resti a lungo nel circus e che fino ad allora dimostri di essere il campione che ha fatto innamorare i tifosi della Ferrari.