Sicuramente tra Charles Leclerc e Carlos Sainz, entrambi compagni in scuderia Ferrari nel mondiale di Formula 1, c’è un buon rapporto di amicizia, ma tra il monegasco e lo spagnolo primeggia soprattutto una pulita rivalità. Questo è ciò che ha dichiarato il ‘Piccolo principe’ alla vigila del Gran Premio degli Stati Uniti, in programma domenica 24 ottobre sul circuito di Austin, in Texas.

Dalle recenti dichiarazioni rilasciate da Leclerc in conferenza stampa del giovedì pre-gara e riportate dai colleghi di ‘tuttomotoriweb’, il numero 16 sul musetto della rossa di Maranello avrebbe lanciato una sfida al suo team-mate Sainz, affermando di voler battere non solo la McLaren, anche lo spagnolo. Secondo il monegasco è in grado di fare le due cose insieme, e non è certamente una cosa impossibile, così le sceglierebbe entrambe. Riuscire a battere Carlos è sempre importante, per lui è un compagno forte che sta facendo bene in squadra. C’è competizione e si spingono l’uno con l’altro, è un bel duello da vedere. Però alla fine sostiene di essere una squadra.

Entrambi i piloti della Ferrari, infatti, faranno lavoro di squadra per riuscire a battere la McLaren ed agguantare il terzo posto in classifica, attualmente presieduto dalla rivale britannica a quota 240 punti (contro i 232.5 del Cavallino Rampante che la segue).

Come continua a spiegare Leclerc, la pista di Austin è un po’ meno adatta alle caratteristiche della loro vettura, ma il pacchetto sta progredendo nella direzione giusta e questo fa ben sperare all’intero team. L’aggiornamento del motore è andato bene e ha funzionato come previsto, portando loro maggiori prestazioni. Adesso sta ai piloti della rossa lavorare in modo perfetto ad ogni fine settimana, per raggiungere fino al termine della stagione i piazzamenti tra i primi cinque. L’obiettivo è quello di stare davanti alla McLaren.

Lo stesso Carlos Sainz è pronto a combattere in pista, fare lavoro di squadra per raggiungere l’obiettivo prefissato. Lo spagnolo, infatti, spera che andranno bene come in Turchia, anche se secondo lui con la McLaren sarà una lotta serrata. Cercheranno di fare del loro meglio per essere veloci per batterci con loro. Austin è uno dei suoi Gran Premi preferiti, gli piace godersi qualche giorno lì in Texas. Anche la pista, è un bel mix tra punti veloci e lenti, e rappresenta uno dei tracciati più belli.