Fabio Quartararo aspetta Marc Marquez: “Grazie a lui sono cresciuto”

Per diventare una vera leggenda della MotoGP Fabio Quartararo vuole sfidare e battere Marc Marquez: per ora dovrà vedersela con Aleix Espargarò.

Fabio Quartararo (Ansa)
Fabio Quartararo – Motori.News

Fabio Quartararo ha chiuso il primo tempo del Mondiale MotoGP con l’errore di Assen, il primo nella stagione 2022, ma con un primato abbastanza solido in classifica. 21 i punti che lo dividono dal diretto inseguitore Aleix Espargarò, una distanza abbastanza ravvicinata, ma dopo l’arrivo in Europa del calendario il campione francese sembra aver cambiato rotta.

Inizialmente sembrava persino potesse allontanarsi dal costruttore di Iwata, insoddisfatto della specifica del motore, senza passi in avanti rispetto alla precedente stagione. Poi sul tavolo sono stati messi argomenti convincenti sotto il profilo tecnico. “Il nostro obiettivo è sempre stato quello di rimanere in Yamaha“, ha spiegato Fabio Quartararo ai microfoni di Dazn. “Ma quando vinci un Mondiale con una squadra e l’anno successivo non migliorano quello che vuoi è normale esitare. Ho scelto il miglior progetto e alla fine credo che la Yamaha per i prossimi anni sarebbe stata la migliore opzione“.

Fabio Quartararo sfida Marc Marquez

Fabio Quartararo (Ansa)
Fabio Quartararo – Motori.News

Fabio Quartararo ha vinto il titolo MotoGP 2021 e si appresta a raddoppiare, quando mancano nove gare al finale di campionato. Inizia a diventare una star non solo del Motomondiale ma anche dello sport, ha il potenziale per aprire una nuova era. Ma per raggiungere la massima soddisfazione professionale vuole battere Marc Marquez, assente nel 2020, non in forma smagliante nel 2021, assente dopo il Mugello nel 2022. “Voglio che Marc torni, perché vado d’accordo con lui e grazie a lui sono cresciuto come pilota“.

Nei GP di Thailandia e Misano 2019 ha guidato con Marc Marquez incollato per venti giri, due episodi che lo hanno fatto crescere professionalmente e maturare come pilota. “Quando vedi Marc +0 per più di venti giri e senza fare molti errori, impari davvero molto. È incredibile quello che ho imparato con lui e quello che mi resta“, ha ammesso il campione della Yamaha.

Adesso si ritrova a fare i conti con Aleix Espargarò e Pecco Bagnaia, due avversari non certo facili, ma forse più abbordabili di Marc Marquez quando è in forma ottimale. “Bagnaia nelle ultime gare ha perso parecchi punti, ma nel secondo tempo sarà sempre qui, ne sono certo. Ma Aleix [Espargaró] sembra essere il più costante… sarà una bella lotta“.