FCA valorizza e promuove il patrimonio storico dei marchi Alfa Romeo, Fiat, Lancia e Abarth, al Salone Auto e Moto d'epoca

Dal 25 al 28 ottobre si svolge, presso la Fiera di Padova, la 35° edizione di” e Moto d’epoca“, il più importante appuntamento in Europa per gli amanti dell’automobilismo storico, che propone oltre 5.000 vetture in vendita ed ospita più di 1600 espositori.
Tra i protagonisti dell’evento heritage – il dipartimento del Gruppo che valorizza e promuove il patrimonio storico dei marchi , Fiat, e – che presenta, su uno stand rinnovato, alcune preziose vetture d’epoca appartenenti alla sua collezione storica: Fiat S 61 Corsa (1908), Fiat 124 Sport Spider (1967), Spidereuropa (1981), HF Integrale Gr. A «Safari» (1988) e Alfa Romeo 75 Turbo Evoluzione IMSA (1988). Spazio anche a un’ospite d’eccezione: la Giulietta Sprint del 1955 del cantante Piero Pelù, che ha beneficiato di un accurato restauro ed ha appena ricevuto la “Certificazione di Autenticità “, il nuovo servizio erogato da Alfa Romeo Classiche. Nello scorso mese di maggio, il rocker toscano ha partecipato alla Mille Miglia con la sua Giulietta Sprint all’interno del contingente ufficiale Alfa Romeo.

Al fianco di questi capolavori senza tempo, un’affascinante serie speciale contemporanea: Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio NRING (2018). La vettura è ambasciatrice del nuovo progetto “Instant Classic”, che valorizza quelle vetture di eccellenza che, grazie alle loro caratteristiche, rappresentano un investimento sicuro per chi ama il mondo dei motori. Inoltre, la kermesse padovana offre una panoramica a 360° sulle numerose attività di FCA heritage, quali ad esempio l’innovativo progetto “Reloaded by Creators” e i nuovi servizi di Certificazione di Autenticità e Restauro dedicati alle vetture storiche Alfa Romeo. In occasione del salone “Auto e Moto d’Epoca 2018“, viene ufficializzata l’apertura di due nuovi servizi Alfa Romeo Classiche, che si vanno ad aggiungere al Certificato di Origine, disponibile per le vetture storiche Alfa dal 2016. Da oggi è infatti possibile richiedere la Certificazione di Autenticità – ottenibile sia presso le Officine Classiche sia presso il domicilio del cliente – e il Restauro, realizzato dal team di esperti tecnici di FCA heritage che, anche grazie alla possibilità di accedere agli archivi originali, è in grado di dare nuova vita alle vetture storiche e restituirle ai proprietari nelle migliori condizioni. Tra le prime Alfa Romeo storiche a fregiarsi della nuova Certificazione di Autenticità vi è la Giulietta Sprint del 1955 di Piero Pelù, il famoso cantante e musicista fondatore nel 1980 dei Litfiba.

FCA Heritage offre anche una certificazione “Instant Classic” dedicata a quelle vetture contemporanee destinate a diventare un pezzo da collezione e che quindi oggi rappresentano un investimento sicuro per chi ama il mondo dei motori. Ecco perché gli acquirenti di alcuni modelli del – quali Stelvio Quadrifoglio “NRING” e Giulia Quadrifoglio “NRING”, ovvero le serie speciali a tiratura limitata Nürburgring Edition, insieme a 4C Coupé Competizione e 4C Spider Italia – ricevono un kit, rilasciato da fca heritage, che comprende un attestato di certificazione “Instant Classic”, una placca che riporta il numero di targhetta della vettura, un book fotografico e la scheda tecnica dettagliata dell’auto che ne sottolinea il valore collezionistico. In rappresentanza di questi capolavori contemporanei, a Padova è esposto un esemplare di Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio NRING. Realizzata in tiratura limitata a 108 esemplari, la serie speciale celebra il record di percorrenza della Nordschleife del Nürburgring conquistato da Stelvio Quadrifoglio nel 2017 (7 minuti, 51 secondi e 7 decimi). Le serie speciali Nürburgring Edition di Stelvio e Giulia Quadrifoglio si collocano oltre il top della gamma e rappresentano un autentico showcase dell’eccellenza Alfa Romeo, tanto da essere prodotte in soli 216 unità totali, ovvero 108 esemplari per ciascun modello. Del resto, le “NRING” presentano contenuti esclusivi, a partire dal badge numerato nell’inserto della pLancia in fibra di carbonio, e l’inedita livrea Grigio Circuito. Gli acquirenti di queste vetture, da subito qualificate come “Instant Classic”, avranno la possibilità di vivere un’esperienza di guida sportiva al Nürburgring, riceveranno un welcome kit dedicato e entreranno in possesso dell’esclusiva certificazione rilasciata da FCA Heritage.

Sin dagli albori della loro storia, i marchi italiani del Gruppo FCA hanno scritto alcune delle pagine più belle dell’automobilismo sportivo internazionale, trionfando in pista, in strada e sugli sterrati dei rally più competitivi. Per ricordare questo straordinario passato di trionfi raccolti in tutto il mondo, fca heritage ha scelto di esporre tre vetture significative – Fiat S 61 Corsa (1908), Lancia Delta HF Integrale Gr. A «Safari» (1988) e Alfa Romeo 75 Turbo Evoluzione IMSA (1988) – che tracciano una parabola di sportività ai massi livelli tra il primo decennio del secolo scorso e la fine degli anni Ottanta.
In particolare, la Lancia Delta HF Integrale Gr. A «Safari»(1988) e l’Alfa Romeo 75Turbo Evoluzione IMSA (1988) festeggiano il trentesimo anniversario di importanti traguardi sportivi: rispettivamente le vittorie al Rally Safari e al “Giro d’Italia Automobilistico” del 1988, ambedue conquistate da Miki Biasion affiancato da Tiziano Siviero e – nel Giro d’Italia – anche da Riccardo Patrese. Del resto, anche ammirando questi bolidi che hanno creato la leggenda sportiva dei marchi italiani è possibile capire come si è formato, negli anni e sull’impegnativo banco di prova delle corse, quell’inestimabile patrimonio di stile e performance che ha portato alle auto di oggi.