Fermo al semaforo? Vietato aprire il finestrino: automobilisti terrorizzati | Cosa sta succedendo

Oggi nessuno può pensare, nemmeno per un secondo, di essere al sicuro. Nemmeno quando si è fermi al semaforo rosso ci si può rilassare un attimo andando alla ricerca della canzone perfetta da ascoltare alla radio, bisogna rimanere sempre in allerta. 

Fermo al semaforo
Fermo al semaforo – motori.news

Nell’ultimo periodo sta succedendo davvero di tutto. La gente non sa più come vivere, anzi sopravvivere. Per questo le inventa tutte.

I furti in Italia sono aumentati in maniera clamorosa. Sono stati sfiorati libelli assurdi. Addirittura si deve avere paura a lasciare l’auto parcheggiata sotto casa, perché la si può ritrovare senza volante o senza ruote.

Malviventi all’opera a Roma, ecco cosa è successo

I malviventi sono sempre all’opera, purtroppo l’attenzione non è mai troppa, sia quando si è per strada, che quando si è fermi alla stazione di servizio oppure quando si è fermi al semaforo. C’è sempre qualcuno pronto a derubarci senza nemmeno dare nell’occhio.

L’ultima notizia che preoccupa praticamente qualsiasi automobilista ha a che fare con la banda del semaforo, una gang moderna che è stata soprannominata così perché è stata beccata in questi giorni mentre stava tentando di mettere a segno un colpo in un quartiere di Roma al semaforo.

Non era il primo colpo per loro ma questa volta sono stati fermati dagli agenti della Polizia. I componenti della gang sono scappati tranne uno che è stato arrestato. Purtroppo ad essere a rischio è qualunque città italiana e non soltanto la capitale anche se il fatto è accaduto a San Paolo.

La banda aveva preso di mira un anziano di 86 anni, fermo al semaforo rosso, alle ore 10:30 del 10 agosto. Era composta da tre uomini, questi si sono avvicinati piano piano alla macchina dell’anziano signore, mentre due di loro cercavano di distrarlo, il terzo complice entrava nel mezzo dallo sportello lato passeggero.

I tre volevano rubare il borsellino che era messo sul sedile di fianco al malcapitato. Sicuramente questa pratica è stata usata in altre occasioni dai tre ladri, perché hanno messo tutto in atto in pochi secondi con movimenti precisi, determinati oltre che super veloci.

Semaforo - Motori.News
Semaforo – Motori.News

Mai sottovalutare i ladri, ecco cosa è consigliato non fare al semaforo

Bisogna stare attenti a tutto, evitare di dare confidenza al semaforo, non tenere il finestrino abbassato e non abbassarlo in seguito ad alcuna richiesta. Questo è tutto ciò che si consiglia di fare.

Ovviamente non significa che si deve vivere nel terrore, perché comunque è importante ricordare che le forze dell’ordine pattugliano le strade continuamente.

In questo caso infatti sono intervenuti gli agenti di Polizia e il colpo non è andato a segno. Appena l’auto degli agenti sì è avvicinata, i due ladri fuori sono scappati su una vettura ferma lì vicino, mentre il terzo ladro ancora dentro la macchina del malcapitato è stato arrestato.

L’uomo è stato scortato negli uffici del distratto San Paolo della Polizia e poi è stato identificato. Si tratta di un cittadino cubano di 56 anni, con precedenti; già conosciuto quindi dalle forze dell’ordine. Adesso deve rispondere di furto aggravato.