Una nuova era è giunta per . Quella delle vetture ibride di largo consumo. Si fa ovviamente per dire la parola largo consumo, ma la strada intrapresa è questa. ecco la , prima vettura di produzione “di massa” della Casa di Maranello. Non parliamo più dunque di una hypercar in serie limitata come la LaFerrari.

la Ferrari SF90 Stradale vanta una potenza complessiva di ben 1000 CV. Sotto il cofano troviamo l’ormai noto V8 bi-turbo cresciuto leggermente di cubatura sino a 4.0 litri. Il motore termico vanta una potenza massima di 780 CV a 7.500 giri/min con coppia di 800 Nm a 6.000 giri/min.

Ad esso si affiancano ben tre motori elettrici per una potenza complessiva di 220 CV. Grazie alla presenza dell’eManettino sul volante, selezionando la modalità Qualify si possono avere i 1000 CV disponibili che garantiscono alla Ferrari SF90 Stradale prestazioni da brivido.

La velocità massima è di 340 km/h con scatto da 0 a 100 in solo 2,5 secondi. Impressionante anche l’allungo da 0 a 200 km/h che l’auto riesce a compiere in soli 6,7 secondi. La vettura dispone anche della modalità eDrive. Settando infatti il manettino in questa posizione si può viaggiare per 25 km a zero emissioni sino ad una velocità massima di 135 km/h. Il tutto è garantito da un pacco batterie da 7,9 kWh.

La massa della Ferrari SF90 Stradale è di soli 1.570 kg. L’aggravio di peso dovuto al sistema ibrido è stato contenuto in solo 270 kg. Le dimensioni dell’auto sono di 4,71 metri di lunghezza, 1,97 m di larghezza ed un altezza di 1,19 metri. La trazione dell’auto è integrale abbinata ad un cambio automatico a doppia frizione ad otto rapporti (senza retromarcia, affidata ai propulsori elettrici). Il prezzo dell’auto non è ancora noto, ma potrebbe essere superiore ai 350.000 €. Le vendite inizieranno dall’inizio del 2020.