7 giorni, 600 € di carburante…numeri non alla portata di tutte le tasche, ma il divertimento non ha prezzo. Stiamo parlando della Mustang che abbiamo avuto il piacere di provare nella versione di punta, equipaggiata con un motore davvero “Yankee”. Sotto il cofano infatti c’è un 5.0 litri aspirato V8 che sprigiona 421 CV a 6500 giri/min e ben 530 Nm di coppia. La Ford Mustang, icona per gli amanti di vetture a stelle e strisce, finalmente è approdata anche in Europa dopo oltre 50 anni dalla sua nascita (la prima versione nacque nel 1964).

Foto | Andrea Savoia

LINEA E DIMENSIONI

Partendo dall’estetica, questa coupè ha linee possenti, da vera muscle car americana, con un cofano infinito che ospita il potente motore. La lunghezza è di 478 cm, 192 cm di larghezza e 138 di altezza, con una massa a pieno carico che supera di poco i 1700 kg. La Mustang 5.0 V8 ha inoltre una buona capacità di carico di 408 litri che permettono di togliersi lo sfizio di qualche viaggio con la famiglia. L’auto è omologata per quattro persone, anche se chi siede dietro non ha molto spazio per la testa visto il lunotto inclinato per dare slancio all’auto. Comodi ed avvolgenti i sedili, soprattutto quelli anteriori, che sulla versione in prova erano i Recaro, optional da 2.000 euro, soldi ben spesi se si pensa di utilizzare la vettura anche in pista.

Nella clip che segue tutta la potenza dei 421 cavalli senza il controllo di trazione.

PRESTAZIONI E CONSUMI

Stiamo parlando di una vettura dall’indole sportiva, quindi ecco tutti i dati che la rendono tale.
Il motore ha un sound possente e cupo, specialmente sopra i 4000 giri quando la coppia motrice ha il suo picco. La Mustang 5.0 V8 va davvero forte con uno scatto da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi ed una velocità massima di 250 km/h limitata elettronicamente. Non velocissimo il cambio manuale a 6 marce, su quest’auto meglio scegliere la versione automatica (sempre a 6 rapporti al prezzo di 2.000 €). Molto bene la ripresa e la tenuta di strada, le gomme posteriori da 275 tengono ben incollata la vettura alla strada; disattivando i controlli elettronici risulta anche facile divertirsi in pista vista la facilità ad andare in sovrasterzo di potenza. Passando ai consumi questa è forse la nota più dolente della Mustang. In media si fanno circa 7-8 km con un litro di benzina, in autostrada si va sui 10 tenendo un’andatura costante di 120 km/h. In alcuni tratti siamo scesi addirittura a 4 km al litro. La Mustang è un’auto da divoratori di km, a cui piace il piacere di guida e che non temono soste troppo frequenti alla pompa di benzina.

Foto | Andrea Savoia

VITA A BORDO ED OPTIONAL

Semplicità è la parola giusta. Siamo a bordo di una vettura concepita prettamente per il mercato d’oltre oceano dove ancora tutte le diavolerie elettroniche ben note da noi non hanno sfondato. La strumentazione della plancia è chiara e leggibile con due quadranti di dimensioni generose. Buona anche la climatizzazione dell’abitacolo, un po’ meno la visibilità soprattutto anteriore a causa del cofano lunghissimo e bombato; la posizione di guida richiede del tempo prima di essere affinata.
Di serie la Mustang non offre moltissimo, anche il navigatore satellitare si paga a parte (1.300 €), ma visto il prezzo di partenza la spesa si affronta davvero senza problemi. Infatti proprio il prezzo è il vero punto forte della Mustang che, in versione V8 con cambio manuale, costa attorno ai 45.000 €. Un prezzo davvero folle se pensiamo che una sportiva europea di pari potenza costa circa il doppio. Certo le tre stelle Euroncap per la sicurezza non sono un bel biglietto da visita (mancano alcuni dispositivi ormai standard qui da noi), ma viaggiare su un mito a quattro ruote come la Mustang fa dimenticare le imperfezioni.

Foto | Andrea Savoia

PREGI

– Costo della vettura davvero accattivante
– Divertimento alla guida

Foto | Andrea Savoia

DIFETTI

– Consumi alti
– Mancanza di alcuni dispositivi di sicurezza