Tra i veicoli commerciali si è sempre distinta con una gamma articolata che va dai multi spazio sino al furgone per eccellenza, il Transit. Anche nella fascia dei pick-up Ford non si fa mancare nulla. Se nel mercato americano la Casa americana spopola con la F-150, qui in Europa pian piano questo segmento sta crescendo, come dimostrano i molti modelli proposti. Motori.news ha provato il pick-up nella versione top di gamma da 3.2 litri a doppia cabina in allestimento Wildtrack.

LINEA E DIMENSIONI

La Ford Ranger è un pick-up di grandi dimensioni (almeno per i mercati europei) nato nel 2012 e rivisto profondamente nel 2015. La lunghezza dell’auto è di ben 536 cm, con una larghezza di 186 cm ed un’altezza di 182 cm. La linea è quella imponente di una vettura progettata per i percorsi duri, per il lavoro e per l’off-road. Sul frontale spicca la mascherina grigio scura che contrasta con il colore arancione dell’auto. Il frontale appare molto muscoloso anche per via della fascia para colpi collocata nella parte inferiore e per il profilo del muso molto alto. L’auto è dotata di un capiente serbatoio per il gasolio con una capacità di ben 80 litri. Si possono quindi percorrere lunghi viaggi senza soste. La versione a doppia cabina ospita comodamente 5 passeggeri. Il cassone posteriore in questa configurazione di carrozzeria misura 156×155 cm. Parlando di numeri, per un pick-up come la Ford Ranger è utile avere i dati tecnici per la guida in fuoristrada. La massa totale della Ford Ranger 3.2 litri sfiora le 2,2 tonnellate. La portata utile è di 1.045 kg. La massa rimorchiabile non frenata è di ben 750 kg, mentre se frenata arriva a 3.500 kg. L’angolo di attacco dell’auto è di 28°, così come quello di uscita. L’altezza da terra tocca i 229 mm, mentre la vettura ha una capacità di guado di ben 80 cm. Tutti dati, questi, che la rendono un’infaticabile auto da lavoro, capace di percorrere vie estreme quando serve.

PRESTAZIONI E CONSUMI

La Ford Ranger è un pick-up destinato alle strade sterrate ed ai percorsi ostici. Con il motore da 3.2 litri, però, l’auto si presta anche ad essere la vettura per tutti i giorni, per viaggiare anche con un certo brio. Il propulsore dell’auto eroga infatti ben 200 CV con una coppia massima di ben 450 Nm ottenibile già a 1.500 giri/min. Questi numeri fanno toccare alla Ford Ranger una velocità massima di 175 km/h ed un’accelerazione da 0 a 100 in 10,9 secondi. A differenza del più piccolo motore da 2.2 litri, con il 3.2 non ci si annoia di certo. Molto buona anche la ripresa, nonostante la massa di quasi 2.200 kg. Penalizzati, invece, i consumi. Con questo propulsore non aspettatevi percorrenze da record, specie se a pieno carico. In media abbiamo fatto tra i 9 ed i 10 km/litro, spingendo un po’ sull’acceleratore si fanno anche 8 km/litro. Molto bene la posizione di guida che garantisce un’ottima visibilità anteriore. Al posteriore, invece, abbiamo enormemente apprezzato la presenza dei sensori parcheggio con telecamera vista la lunghezza del cassone. Il meglio di sé questa Ford Ranger lo ha dato nella guida in off-road. Il merito va all’ottimo cambio manuale a 6 rapporti dotato di marce ridotte. A bordo, con un tasto, si può passare dalla trazione 4×2 alla 4×4 a cui si aggiungono le ridotte che in realtà incrementano la coppia a bassissima velocità e frenano automaticamente l’auto in discesa. Inoltre la Ford Ranger è dotata di differenziale a controllo elettronico, che ha reso sempre precisa e “puntuale” la trazione sui fondi fangosi o con bassa aderenza.

COMFORT ED OPTIONAL

La Ford Ranger in allestimento Wildtrack con il motore da 3.2 litri non costa poco. Ci vogliono oltre 43.500 € per portarla a casa (senza aggiungere optional). L’auto comunque ci è piaciuta sia per il comportamento su strada, che per l’accoglienza dell’abitacolo. Non è la vettura che uno a priori immagina scomoda e spartana. La plancia è ben disegnata ed offre al guidatore i comandi alla giusta distanza. Sono presenti su questa versione lo schermo touch da 8 pollici, i comandi al volante, il navigatore e l’impianto audio. Insomma ci si dimentica di essere a bordo di un pick-up. Molto belli anche i cerchi in lega da 18 pollici offerti di serie sulla versione Wildtrack. La Ford Ranger permette dunque di effettuare lunghi viaggi con la famiglia ed a pieno carico. Abbiamo apprezzato anche, nella guida nel traffico, la presenza del dispositivo che avvisa il guidatore della presenza di ostacoli davanti, illuminando di rosso il vetro di fronte ad esso. L’unica pecca è forse quella di non avere, neppure come optional, alcuni ADAS che ormai vengono forniti su diverse vetture anche di piccola taglia. Ma si sa, questo è un pick-up e su questo tipo di vetture le prerogative sono altre. Alleghiamo per completezza il listino con le informazioni sugli optional:

PREGI

Ottime prestazioni in off-road

Motore brillante

DIFETTI

Consumi piuttosto elevati

Mancano alcune dotazioni di sicurezza