Formula 1, l’Italia avrà due GP: Imola in calendario fino al 2025

É ufficiale: Imola sarà la seconda tappa italiana della Formula 1 fino al 2025. Il Gran Premio sarà ribattezzato come “GP Dell’Emilia Romagna”.

Imola circuito F1 fino al 2025
L’Autodromo di Imola ospiterà fino al 2024 il “Gp Dell’Emilia-Romagna”- Motori.News

Una grande notizia per la Formula 1 e per l’Italia. Nelle scorse ore è stato firmato il contratto che prevede l’inserimento nel calendario di un Gran Premio ad Imola fino al 2025. Oltre a Monza, l’Italia avrà per i prossimi quattro anni due tappe in calendario.

Il circuito in onore di Enzo e Dino Ferrari ha ospitato gare per oltre un ventennio. Sotto il nome di “Gran Premio di San Marino”, Imola è stata tappa fissa dal campionato 1981 fino al 2006. Tutti i grandi di questo sport ci sono passati, dai vari Lauda e Schumacher, fino ad oggi con Sir Lewis Hamilton e il campione del mondo in carica Max Verstappen.

Nel 2020, infatti, le vetture di F1 sono ritornate a sfrecciare dopo un quindicennio di assenza. La pandemia aveva sconvolto anche l’organizzazione sportiva e, visti anche i bassi costi di gestione dell’evento, l’autodromo si è rivelato un ottimo rimpiazzo. Poi è arrivato il successo anche nel 2021, con una gara elettrizzante. Quindi, la conferma per un quadriennio nel calendario sotto il nome di “Gp dell’Emilia-Romagna”.

Il podio dell'edizione 2021 del Gran Premio
Il podio dell’edizione 2021 del Gp: Verstappen, Hamilton, Norris- Motori.News

Sono contento del rinnovo di Imola fino al 2025. Il circuito è iconico e fa parte della storia di questo sport. È motivo di grande orgoglio per i nostri fan italiani ospitare due gare e per i nostri tifosi nel mondo vedere questo circuito fantastico in calendario in futuro. Non vediamo l’ora di tornare a Imola ad aprile per entusiasmare i nostri tifosi“. 

Così ha dichiarato il CEO della Formula 1 Stefano Domenicali al momento dell’annuncio. Prosegue, quindi, il suo lavoro verso un nuovo calendario del circus fatto di un mix tra circuiti storici e nuovi scenari.