A poche dall'inizio dell'evento sportivo, sveliamo costi e guadagni che hanno interessato la Capitale

La sarà una manifestazione importante non solo per la città di Roma, ma anche per l’Italia intera che, farà parlare di sé in termini positivi. L’evento, atteso da mesi, vedrà protagonisti molte che si daranno battaglia sulle strade dell’Eur, rinnovate per l’occasione dopo qualche tempo.

Oltre all’ammirazione per i motori, però, tanti cittadini, anche a poche ore dall’inizio della gara, si staranno chiedendo quali sono stati i costi per la Capitale. Proprio su questo punto proviamo a fare chiarezza.

I GUADAGNI

Anzitutto, prima di svelare i costi, prendiamo in considerazione anche la voce dei guadagni che segna un + 60 milioni in tre anni, periodo nel quale si terrà la gara a Roma. Gli stessi introiti potranno aumentare, dunque, anno dopo anno. Ma non solo: nel quartiere Eur, interessato dall’evento sportivo, saranno montate più colonnine di ricarica per le auto elettriche, oltre alla rete Wi-Fi pubblica più potente e altri servizi. Inoltre, la novità rappresentata dall’innovativo Center “La Nuvola” porterà all’Eur molti visitatori.

I COSTI

Il manto stradale della zona Eur, chiariamo, è stato messo a nuovo a spese dell’organizzazione della Formula E, con le buche sparite nel giro di pochi giorni. Stessa identico discorso va fatto anche per la zona Pit Lane e box, ubicati su viale della Letteratura, con i sampietrini ricoperti da un asfalto che sarà rimosso pochi giorni dopo la gara. Dunque, la zona interessata tornerà come prima. I costi per l’Amministrazione comunale di Roma saranno solo per il corpo dei Vigili Urbani, potenziato per l’occasione e per la pulizia straordinaria. In parole povere: la Formula E, per la cosiddetta “Città Eterna” sarà un affare