Ad oggi il campionato mondiale di MotoGP si fa sempre più interessante. Ogni Gran Premio termina con un vincitore diverso. Anche Franco Morbidelli sta mettendo in mostra in ogni gara tutto il suo talento, portando a casa anche diversi podi. L’ultimo risale alla scorso weekend di gara, quando il pilota della Yamaha Petronas SRT è salito sul gradino più alto del podio, conquistando la vittoria del GP di Teruel, ad Aragon.

Il pilota 25enne italo-brasiliano, attualmente, occupa la quarta posizione in classifica generale piloti a quota 112 punti e a soli 25 punti di distacco dalla vetta, comandata dallo spagnolo della Suzuki Joan Mir con 137 punti. Il sogno di Franco Morbidelli è quello di puntare al 1° titolo mondiale in MotoGP, sa benissimo di avere tutte le carte in regola per poterlo fare. Per la conclusione della stagione 2020 restano ancora altri tre Gran Premi, ossia: Gran Premio d’Europa 6-8 novembre, GP di Valencia 13-15 novembre e GP del Portogallo 20-22 novembre, per cui tutto resta ancora aperto.

In una recente intervista rilasciata da Franco Morbidelli ai microfoni del ‘Corriere della Sera’, il pilota avrebbe confessato quale fosse la sua più grande aspirazione.  La sua ambizione è il titolo mondiale, che adesso si fa sempre più vicino e ci crede di più. Il pilota Petronas SRT sostiene di doversi trattenere quando pensa alle difficoltà che sta affrontando. Ma ora la sua determinazione è più forte, lo spinge a non mollare.

Morbidelli ha poi parlato del suo team-mate Fabio Quartararo. Dice che averlo come compagno di box è uno stimolo, ma anche un peso. Non riusciva ad avvicinarsi a lui e questa condizione lo ha aiutato ad esplorare aspetti del suo carattere che non conosceva.

Franco Morbidelli e il rapporto speciale con Valentino Rossi

Il pilota italo-brasiliano si trova in un momento molto positivo anche grazie al contributo del suo grande amico e mentore Valentino Rossi. Il ‘Dottore’, infatti, oltre a dargli qualche consiglio nei primi anni della loro amicizia, è stato anche molto vicino a Morbidelli nel supportarlo quando nel 2013 è venuto a mancare suo papà.

Queste sono le emozionanti parole del #21:

“È stato l’evento più forte e scioccante della mia vita. Ho reagito guardando avanti, mi sono rimboccato le maniche e mi sono detto: “Dai, lavora, cammina… Rossi è la persona che ammiro di più e alla quale devo tanto. Dopo la morte di mio padre, mi chiuse in una stanza e disse: “Se hai bisogno di me, sono qui”. Mi ha insegnato, mi ha aiutato, mi ha ispirato… Poi c’è Francesca, la mia ragazza. Stavamo insieme a scuola, mi accompagna con amore e senza paura. Le donne sono più forti di noi”.

L’amicizia che lega Franco Morbidelli e Valentino Rossi va a gonfie vele anche al di fuori delle gare. A partire dalla prossima stagione 2021 addirittura saranno compagni della stessa squadra Yamaha Petronas, e questo, rappresenta per entrambi un sogno che si avvera.