Tutto pronto per l’attesissimo Gran Premio d’Australia, 17° appuntamento e terz’ultima tappa della stagione 2019 di MotoGP. Il weekend di Phillip Island inizierà domani con le relative prove libere 1 e 2. Quest’oggi, invece, si è tenuta la tradizionale conferenza stampa del giovedì. Valentino Rossi, grande atteso per questa gara, correrà il suo 400° gran premio in carriera. Il nove volte campione del mondo sul circuito australiano ne è uscito vincitore per sei volte, l’ultimo successo risale al 2014. Il team-mate del pesarese, lo spagnolo Maverick Vinales, ha vinto lo scorso anno, mentre il connazionale e neo campione iridato Marc Marquez è a quota 2 vittorie. In conferenza oltre al campione di Tavullia e al neo campione Marc Marquez hanno partecipato anche: Johann Zarco, che correrà in sella alla Honda LCR, il ducatista Andrea Dovizioso, il talento Fabio Quartararo e il beniamino di casa Jack Miller.

GP Australia: la conferenza stampa di Valentino Rossi

Domenica 27 ottobre Valentino Rossi salirà a quota 400 gran premi. Il numero 46 della Yamaha M1 è il primo pilota in assoluto ad aver raggiunto questa soglia. Il ‘Dottore’ durante la consueta conferenza stampa del giovedì tenutasi a Phillip Island, ha dichiarato di averne fatta di strada su questo circuito. Questo tracciato è amato da tanti piloti e tifosi ed è uno dei migliori posti dove festeggiare questo speciale anniversario. Il campione di Tavullia ha poi aggiunto:

“È una cosa che non ti aspetti, soprattutto quando inizi la carriera, non hai mai l’idea chiara di cosa succederà. Se qualcuno me lo avesse detto quando ho debuttato non so come avrei reagito. È un bellissimo traguardo.”

In vista del weekend di gara australiano Valentino Rossi ha detto che purtroppo il bel tempo è giunto prima rispetto alla gara di domenica e quindi dovranno correre in condizioni avverse. Il Dottore ha poi spiegato il nuovo stile di frenata adottato passando da tre a due dita. Hanno cambiato alcune cose, ma a Phillip Island la situazione non è impegnativa come a Motegi. Infine non poteva che mancare una domanda circa il suo futuro. Il pilota della Yamaha ha così risposto:

“Negli ultimi anni tutti cercano di assicurarsi una sella per i 2 anni successivi, facendo il massimo nel corso della stagione. La motivazione c’è, deve essere sempre forte anche quando le cose non vanno al meglio.”

GP Australia, conferenza di Marc Marquez

Anche Marc Marquez, che lo scorso GP di Thailandia si è laureato per la sesta volta campione del mondo, ha commentato così il prossimo Gran Premio d’Australia, 17 esima e terz’ultima tappa della stagione 2019 di MotoGP. Ecco quanto riportato da ‘motorionline.com’:

Questo di Phillip Island è un circuito che va “sentito”, serve feeling, ci sono curvoni molto veloci e rischiosi. Se non sei al massimo potrebbe essere un problema. Occorre feeling con la moto e spero che il meteo regga fino a domenica. Duelleremo sicuramente con le Yamaha e le Suzuki, moto che qui storicamente vanno bene, sono molto stabili nelle curve ad alta velocità.”