© FOTO STUDIO COLOMBO PER FERRARI WEB

Questo weekend avrà luogo il secondo gran premio della stagione in Cina, precisamente a Shanghai.

La Ferrari è obbligata a dimostrare che l’exploit australiano non è stato solo un caso, ma frutto del lavoro invernale e di un continuo sviluppo della monoposto.

Mercedes e RedBull non staranno a guardare, con la prima pronta a tornare sul gradino più alto del podio dopo l’opaca prestazione a Melbourne (se un secondo e terzo posto possono essere definiti opachi) e la seconda pronta a riscattare un avvio di stagione un pò sotto le righe, con il solo quinto posto del giovane Verstappen alla prima uscita stagionale.

IL CIRCUITO

Il circuito di Shanghai è un autodromo situato nella periferia della metropoli cinese di Shanghai, sede del Gran Premi di Cina di Formula 1.
Il circuito è stato costruito nel 2003 e le sue strutture ebbero caratteristiche innovative per l’epoca, come le fondamenta in polistirene impiegate per far fronte al terreno paludoso di quella zona.

Una caratteristica molto particolare di questo circuito sono le tribune, che hanno la forma di gigantesche foglie di Loto.

Sono presenti curvoni veloci, rettilinei, staccate violente e curve veloci.
Il circuito è stato disegnato in modo da assomigliare al carattere cinese shàng (上) che significa “sopra” o “salire” ed è alla base del nome Shanghai.

Il tracciato è recente, con la prima gara inaugurata nel 2004 che ha visto trionfare l’allora ferrarista Rubens Barrichello.

ALBO D’ORO CIRCUITO

2004 Shanghai Rubens Barrichello Ferrari
2005 Shanghai Fernando Alonso Renault
2006 Shanghai Michael Schumacher Ferrari
2007 Shanghai Kimi Räikkönen Ferrari
2008 Shanghai Lewis Hamilton McLaren-Mercedes
2009 Shanghai Sebastian Vettel Red Bull-Renault
2010 Shanghai Jenson Button McLaren-Mercedes
2011 Shanghai Lewis Hamilton McLaren-Mercedes
2012 Shanghai Nico Rosberg Mercedes
2013 Shanghai Fernando Alonso Ferrari
2014 Shanghai Lewis Hamilton Mercedes
2015 Shanghai Lewis Hamilton Mercedes
2016 Shanghai Nico Rosberg Mercedes

VITTORIE PER PILOTA

Pos. Pilota Vittorie
1 Lewis Hamilton 4
2 Fernando Alonso 2
= Nico Rosberg 2
4 Rubens Barrichello 1
= Michael Schumacher 1
= Kimi Räikkönen 1
= Sebastian Vettel 1
= Jenson Button 1

VITTORIE PER COSTRUTTORE

Pos. Costruttore Vittorie
1 Ferrari 4
= Mercedes 4
3 McLaren 3
4 Renault 1
= Red Bull 1

Cosa ci possiamo aspettare da questo gran premio?

Lo scorso anno abbiamo assistito al solito dominio Mercedes, con solo una vettura però, quella di Rosberg, con Hamilton costretto a partire ultimo causa guai tecnici alla vettura (precisamente all’ERS) e settimo al traguardo ad oltre +1’18” dal compagno vincitore.

La Ferrari arrivò seconda con Vettel e quinta con Raikkonen che, tamponato dal compagno, dovette rientrare ai box a sostituire il musetto nel corso delle prime tornate di gara.

Prevediamo una bella lotta, con Mercedes favorite e Ferrari sempre li pronte ad approfittare della situazione, con RedBull in recupero e Williams di Massa quarta forza del mondiale costruttori.

Un appunto per Antonio Giovinazzi che sostituirà ancora Pascal Wehrlein infortunato; speriamo possa fare ancora meglio della prima uscita australiana…

© FOTO STUDIO COLOMBO PER FERRARI WEB