Graffi auto, eliminali con questo semplice prodotto: lo smalto per unghie

I graffi auto sulla macchina nuova, sono l’inconveniente peggiore che potesse capitare. Capita, per errore proprio mentre si è alla guida del mezzo, così come anche per dispetto o divertimento altrui, di trovare delle righe dritte e lunghe sulla carrozzeria. 

graffi smalto
Graffi sull’auto – Motori.news

La prima cosa che si pensa di fare, è correre a casa, andare a cercare qualcosa per riparare il danno e agire prima possibile per provare a nascondere i graffi auto e dimenticare l’accaduto.

Bisogna però fare attenzione, perché a volte i prodotti che si usano per il ritocco della vernice possono causare danni di gran lunga maggiori.

Lo smalto per unghie per coprire i graffi auto, funziona davvero?

In molti usano lo smalto per unghie, per piccoli ritocchi, temporanei o definitivi. Ma è una soluzione che davvero si può prendere in considerazione o sarebbe meglio evitarla? Lo smalto per le unghie ha la stessa funzione dei pennarelli indelebili, si usano entrambi soltanto se e quando ci si dovesse trovare in situazioni estreme.

Ricordiamo che, le auto sono sottoposte a processi molto costosi per ottenere la splendida verniciatura che mettono in mostra appena uscite dalla fabbrica. Per cui certamente, non può bastare uno smalto per recuperare e riparare il danno, che sia un graffio auto profondo o uno in superficie. Serve molto di più. La vernice che si usa, è un composto chimico potente, che conferisce all’auto una lucentezza spettacolare che non ha niente a che fare con quella dello smalto.

graffi auto-Motori.news

Ad ogni modo, per situazioni di emergenza, lo si può utilizzare perché non ci sono prove pronte a dimostrare che danneggi il mezzo. Subito dopo però bisogna chiedere un ritocco ad un professionista del mestiere, che prima di tutto dovrà andare a rimuovere il prodotto. Questo significa perdere molto più tempo e quindi, lavoro extra, spese extra.

Come applicare lo smalto sui graffi auto

Prima di andare ad applicare lo smalto, bisogna pulire bene la macchina, in particolare la zona interessata dai danni. Passando il prodotto sopra la sporcizia, si rischia di sigillare granelli di polvere oppure di sporcizia che non sono affatto innocui e che si intravedono. Lo smalto da usare ovviamente deve essere o dello stesso colore della macchina, o di un colore simile all’auto.

Poi si passa con il pennellino, è necessario un unico passaggio, si fa un asciugare del tutto e si verifica la copertura. Se con il primo strato si dovesse comunque intravedere il graffio, allora si può procedere con il secondo. Infine si va a passare il top coat, per ottenere uno strato protettivo che conferire all’auto danneggiata, quel tocco di lucentezza in più.