All'interno dell'aeroporto di Amburgo il gruppo Volkswagen sta testando il parcheggio autonomo che sarà disponibile sulle prime vettura all'inizio del prossimo decennio

Il Gruppo sta attualmente sperimentando il parcheggio autonomo all’interno dell’Aeroporto di Amburgo: le vetture delle marche Volkswagen, Audi e Porsche si muovono autonomamente verso il posto libero con l’ausilio di una mappa dettagliata della struttura e, per orientarsi meglio, utilizzano marcatori visivi installati all’interno della stessa.

La funzione del parcheggio autonomo sarà disponibile sui primi veicoli del Gruppo all’inizio del prossimo decennio. La sicurezza prima di tutto: l’introduzione sarà progressiva, per adesso la concept integra: servizi aggiuntivi come ricarica, consegna pacchi, lavanderia e pagamento tramite app.

Il vantaggio di questo parcheggio autonomo è consentire l’implementazione in qualsiasi tipologia di parcheggio. La funzione sarà disponibile per essere testata da un primo campione di clienti in strutture multipiano selezionate all’inizio del prossimo decennio. Il parcheggio autonomo è un passo importante verso la guida autonoma:la funzione sarà disponibile sui primi veicoli del Gruppo all’inizio del prossimo decennio.

La sicurezza prima di tutto, quindi l’introduzione sarà progressiva, per adesso la concept integra: servizi aggiuntivi come ricarica, consegna pacchi, lavanderia e pagamento tramite app.